Banche Venete, una lettera degli imprenditori al Governatore

Clicca qui e salva questo articolo nella "Tua rassegna stampa", nel menu di sinistra ↵

Chiedono l’intervento di Zaia perché Veneto Sviluppo garantisca personale e autonomia territoriale.

Venezia – Confartigianato, Cna, Confcommercio e Coldiretti Veneto con una lettera inviata ieri al Governatore Luca, pur valutando positivamente il passaggio delle due Banche Venete ad Intesa manifestano qualche perplessità e e chiedono un intervento appropriato verso il Governo, la BCE ed il Gruppo Intesa.

“Si chiede di chiarire, prima di tutto la demarcazione tra good e bad bank; poi il sistema della gestione dei crediti deteriorati e/o in fase di deterioramento; la continuità di credito per le imprese oggi affidate che si trovano in sovrapposizione di finanziamenti; gli esiti del contenzioso attuale e possibile; la salvaguardia delle competenze e conoscenze del territorio presenti nel personale delle due Popolari in questione; le modalità con cui Banca Intesa intende preservare e valorizzare le caratteristiche positive degli asset che ha rilevato.”

E’ facile capire dunque che le perplessità e le condizioni da chiarire non sono poche, né di poco conto e dunque nella lettera le scriventi (Organizzazioni): “ ritengono pertanto che vada salvaguardata l’autonomia di una direzione territoriale per garantire la crescita di una Regione importante se non determinante nell’economia del paese.

Secondo le scriventi il soggetto che oggi appare abilitato per azionariato, competenze, esperienza maturata nell’economia veneta e nell’ambito delle garanzie con il sistema dei Confidi, è la società Veneto Sviluppo

Chiediamo pertanto che l’azionista di maggioranza Regione Veneto, e gli azionisti di minoranza tutti, condividano le nostre preoccupazioni e le nostre proposte e diano mandato e indicazioni conseguenti a Veneto Sviluppo per svolgere il ruolo di cui sopra intervenendo in tutte le sedi in cui potrà essere tutelato l’interesse della comunità veneta.”

Fonte: C.S. Confartigianato Veneto.

 

Clicca qui e salva questo articolo nella "Tua rassegna stampa", nel menu di sinistra ↵