Clicca qui e salva questo articolo nella "Tua rassegna stampa", nel menu di sinistra ↵

Pronto Soccorso H24 veterinario sulle strade dell’area metropolitana di Bologna

Redazione – L’ultimo giorno di giugno ed il primo di luglio coincidono con la prima ondata di vacanzieri che affollano strade ed autostrade per raggiungere i luoghi di villeggiatura.

Sono anche i giorni neri dell’incivile,crudele reato commesso da chi abbandona gli animali domestici. L’articolo del c.p. 727 dal 2013 punisce il reato con un anno di reclusione ed una multa da 1.000 a 10.000 €.

Il fenomeno però non è in diminuzione ed un lancio dell’Ansa proprio questa mattina ricordava che sarebbero necessarie norme più severe: esistono da tempo una serie di proposte di legge, guarda caso tutte depositate a inizio dell’estate, che propongono una ulteriore stretta contro questo fenomeno. Le ultime due in ordine di tempo sono state presentate nel giugno 2016 e nel giugno 2015.

Il 16 giugno 2015 Tancredi Turco, deputato di Al ha depositato un testo che prevede di innalzare la multa per chi abbandona facendola partire da un minimo di 2.500 euro per arrivare fino a 25mila.

Quella più recente, presentata dal deputato di Scelta Civica Salvatore Matarrese, prevede oltre all’innalzamento delle multe anche il soggiorno e il sostentamento dell’animale a spese di chi lo ha abbandonato in una struttura adeguata e il divieto di tenere con sè animali per almeno due anni.

Sui testi, assegnati alla commissione Giustizia della Camera, non è mai iniziato l’esame.”

In giugno, luglio ed agosto si registra il massimo degli abbandoni per i cani; per il 2016 le stime ne annotano circa 60.000, cioè a circa 600 al giorno.

Gli abbandoni in autostrada sono meno frequenti di un tempo: ma ugualmente pericolosi perché causano un’alta percentuale di incidenti.

Sulle strade dell’area metropolitana di Bologna anche per questa estate è in funzione il Pronto soccorso H24 rivolto agli animali di affezione vittime di incidenti stradali.

“ Il rinnovo è stato approvato – si legge in un comunicato- con un atto del Sindaco, un accordo di collaborazione con il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Alma Mater, con AUSL Bologna, e una Convenzione con le associazioni di volontariato ENPA (sezione di Bologna) e Bolognazoofila.

Le Associazioni di volontariato, allertate dal Medico Veterinario AUSL intervenuto sul luogo dell’incidente, forniscono il servizio di trasporto di cani e gatti incidentati dal luogo dell’incidente al Pronto Soccorso attivo presso l’Ospedale Veterinario di Ozzano.”

 

 

Clicca qui e salva questo articolo nella "Tua rassegna stampa", nel menu di sinistra ↵