Continua la crescita di Conlegno, che unisce a sè oltre 1.600 imprese, registrando importanti traguardi anche per i Comitati Tecnici: in aumento del 6% i pallet a marchio Epal (ovvero il marchio internazionale di prodotto che contraddistingue il sistema di interscambio di pallet riutilizzabili), in crescita del 3% le aziende aderenti a Fitok e del 25% quelle aderenti a Legnok.

CONLEGNO – Insomma, il Consorzio Servizi Legno Sughero, tira le somme sui risultati raggiunti in questi anni di lavoro intenso, con l’obiettivo di garantire la tutela del patrimonio forestale e della biodiversità. Punto di riferimento nel settore del legno, dalla materia prima all’imballaggio, il Consorzio ha sentito l’esigenza di rinnovare la sua immagine per rispondere alla continua evoluzione del mercato e all’interconnessione delle aziende. Con oltre 1.600 imprese consorziate (+2% rispetto all’anno precedente), 14 marchi gestiti a livello nazionale e internazionale e 2 sedi nelle principali città italiane, Milano e Roma, Conlegno chiude il 2017 registrando importanti successi.

“Nato nel 2002 con l’intento di promuovere la qualità delle imprese consorziate che operano nel comparto del legno – spiega Sebastiano Cerullo, Segretario Generale di Conlegno – Il Consorzio si occupa, e si è occupato negli anni, di istituire Comitati Tecnici, coordinati dalle stesse imprese aderenti, attraverso i quali promuovere i marchi di qualità. E sono proprio i principali marchi gestiti da Conlegno ad aver registrato, negli ultimi anni, significativi traguardi”.

Una storia di successo per Conlegno che chiude il 2017 non solo registrando numeri importanti ma portando con sé anche notevoli cambiamenti: il restyling del logo, il lancio delle nuove campagne pubblicitarie del Consorzio e dei principali marchi e infine l’uscita, lo scorso dicembre, della prima edizione del nuovo magazine di Conlegno LEGNO4.0 imballaggio. ambiente. logistica. foreste. che si propone di promuovere una nuova cultura del legno.