Il piano Paesaggistico di Siracusa e la riserva della Pillirina sono salvi: il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia (CGARS) ha accolto la richiesta della Regione e di Legambiente Sicilia di sospensiva della sentenza TAR di Catania, che aveva azzerato la riserva della Pillirina. “Possiamo dire di avere scampato un grande pericolo. Un doppio pericolo: da un lato che l’iter istitutivo della riserva della Pillirina fosse di colpo azzerato; dall’altro che la cancellazione della riserva si trascinasse dietro l’annullamento del piano paesaggistico in tutta la provincia di Siracusa, con conseguenze facilmente immaginabili in un territorio in cui alcuni non aspettavano altro che avere le mani libere per ricominciare a saccheggiarlo” dichiara in una nota Legambiente Sicilia. A seguito della sentenza, il presidente di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna, chiede all’Assessore all’Ambiente, Toto Cordaro, di istituire al più presto la riserva della Pillirina, e a quello ai Beni Culturali, Vittorio Sgarbi, di procedere alla pubblicazione del decreto di approvazione del piano paesaggistico di Siracusa.

COSA ERA SUCCESSO A SETTEMBRE 2017 – Con una serie di sentenze pubblicate il 28 settembre 2017 la I Sezione del TAR di Catania aveva quasi azzerato tutti i vincoli paesaggistici e naturalistici esistenti sulla Penisola Maddalena, uno dei luoghi costieri più belli della Sicilia. Pronunciandosi sui ricorsi proposti dalla Elemata, la società che intendeva costruire un mega resort proprio alla Pillirina, i giudici del TAR avevano:

  • confermato l’annullamento della variante paesaggistica che aveva trasformato le aree interessate dalla costruzione da edificabili in inedificabili (la c.d. “Variante della Bellezza”);
  • annullato l’iter istitutivo della riserva naturalistica giunto quasi alla conclusione;
  • eliminato anche la tutela paesaggistica in Provincia di Siracusa.

Nell’esprimersi sulla c.d. “Variante della Bellezza” e sull’iter istitutivo della riserva, la I Sezione del TAR Catania ha sconfessato gli indirizzi giurisprudenziali consolidati nei massimi organi della giurisdizione amministrativa in materia di Valutazione Ambientale Strategia. Secondo Legambiente, La Pillirina ha rischiato che in un solo colpo si cancellassero sei lunghi anni di battaglie e di mobilitazioni con migliaia di persone a difesa della Bellezza.  Sei anni nei quali la Pillirina è diventata nell’immaginario collettivo una Riserva, un luogo caro da proteggere, di cui vantarsi con i turisti, da far conoscere e amare, meta escursionistica privilegiata, fotografata e ripresa dalle copertine delle principali riviste del settore in Italia.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì alle 10:00.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.