Treno Verde, premiati nove “RinnovABILI” in Sicilia

Treno Verde, premiati nove “RinnovABILI” siciliani
Treno Verde, premiati nove “RinnovABILI” siciliani

Il 100% dei Comuni della Regione Sicilia possiede sul proprio territorio almeno un impianto da fonte rinnovabile. Sono 108 i Comuni che grazie alle fonti rinnovabili producono più energia elettrica di quella consumata dalle famiglie. Sono 10 i Comuni che possiamo definire 100% elettrici e che meglio rispondono, teoricamente, al fabbisogno elettrico dei territori non solo dal punto di vista quantitativo ma anche di mix di impianti. Teoricamente, perché tutta questa energia viene immessa in rete, e dalla rete, distribuita ai consumatori finali. Questo è quanto emerge dall’edizione regionale del rapporto Comuni Rinnovabili di Legambiente, realizzato grazie al contributo di Enel Green Power, che da 12 anni fotografa lo sviluppo delle fonti rinnovabili nei territori italiani. Il report è stato presentato questa mattina a bordo del Treno Verde, il convoglio ambientalista di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, realizzato con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che è arrivato oggi a Siracusa.

IN SICILIA, IL SOLARE VOLTAICO È LA TECNOLOGIA PIÙ DIFFUSA – In Sicilia, è il solare fotovoltaico la tecnologia più diffusa in termini numerici, con il 98,8% degli impianti, seguiti dall’eolico con l’1,1% e dagli impianti idroelettrici e alimentati da biomasse. La potenza efficiente netta degli impianti a fonti rinnovabili installati rappresenta 39% della potenza netta disponibile nella Regione. La produzione netta di energia elettrica complessiva in Sicilia è di 19.781 GWh/anno di cui 5.083 GWh/anno da fonte rinnovabile, pari al 25,7% del totale. Il maggior contributo arriva dall’energia del vento, seguita dall’energia solare, che coprono insieme circa il 93% della produzione totale di energia da fonti rinnovabili. In Sicilia la crescita delle rinnovabili è stata inesorabile negli ultimi anni sia per la potenza installata che per la produzione di energia. Dal 2010 al 2016 si è passati da 2,3 GW a 3,3 GW di potenza installata da fonti rinnovabili, con un complessivo +43,6%.

I CASI PREMIATI – Sono nove i “I RinnovABILI” che Legambiente ha premiato a bordo del Treno Verde durante la tappa siciliana. Sono realtà che hanno scommesso su nuovi modelli energetici attraverso rinnovabili, efficienza, nuove forme di mobilità sostenibile e che fanno a meno di petrolio, gas e carbone.  È stata premiata a Scuola Elementare Norino Cacioppo del Comune di Menfi, così come i Comuni di Ragusa e Ferla,  per i numerosi interventi di riqualificazione energetica su alcuni degli edifici scolastici. La società A2A per la realizzazione del primo impianto solare termodinamico al mondo a sabbia per l’accumulo dell’energia termica in grado di funzionare anche in assenza di irraggiamento, di notte o in presenza di cielo nuvoloso. L’azienda vinicola “La Tenuta dei Mille” e il “Rifugio Grifone” per il loro importanti interventi di riqualificazione energetica con impianti fotovoltaici e solare termico. Le aziende “Bagol’Area Azienda Bioagricola” e l’ “Azienda Agricola Val Paradiso”, per l’uso nelle loro strutture di impianti termici di biomassa supportate da altri impianti di energia rinnovabile, come fotovoltaico, mini-eolico o solare termico. Infine, l’ “Azienda agrituristica Monaco di Mezzo” per l’utilizzo di concimi naturali, per l’allevamento zero-stress degli animali e il suo impianto di biogas da 100 kW in grado di valorizzare scarti e sottoprodotti delle produzioni aziendali.

IL RUOLO ATTIVO DI CITTADINI E PICCOLE IMPRESE – “Per raggiungere gli obiettivi di autosufficienza energetica, è necessario promuovere un ruolo attivo dei cittadini ma anche delle piccole imprese incentivando tutte le forme di autoproduzione da fonti rinnovabili al fine di stimolare lo sviluppo di un nuovo sistema energetico e portare vantaggi diretti alle famiglie” ha dichiarato Legambiente.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì alle 10:00.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.