Il Parco dei Laghi di Avigliana, che ha già allestito un rospodotto sul perimetro della zona umida della palude dei Mareschi, ma raccomanda comunque massima prudenza agli automobilisti. Le Rane, i Rospi, i Tritoni e le Salamandre sono animali piccoli, non belli agli occhi di alcuni, ma importantissimi per l’ecosistema. Si tratta di grandi divoratori di animaletti fastidiosi per l’uomo (come le zanzare) e dannosi per l’agricoltura (come le lumache ed altri invertebrati) e sono determinanti per il mantenimento dell’equilibrio ecologico oltre a svolgere un importante ruolo di bioindicatori della qualità ambientale. Purtroppo la loro presenza negli ambienti antropizzati appare sempre più minacciata. È per questo motivo che il Parco naturale dei Laghi di Avigliana, con la collaborazione del Comune di Avigliana, si impegna a promuovere azioni concrete per proteggere e tutelare queste specie minacciate e i loro ambienti.

IL ROSPODOTTO E LE AVVERTENZE AGLI AUTOMOBILISTI – Nelle scorse settimane, per far fronte allo spostamento degli anfibi dai quartieri di svernamento dei boschi collinari verso le zone umide di riproduzione nel Parco dei Laghi di Avigliana, sul perimetro della zona umida della palude dei Mareschi, lungo la strada di via Grignetto, è stato allestito il rospodotto: un sistema integrato di protezione basato su una serie di reti con funzione di antiattraversamento stradale. Le reti, fornite lo scorso anno dal Comune, sono state poste sul bordo strada a ridosso del versante collinare, e hanno lo scopo di convogliare gli anfibi lungo percorsi obbligati (tunnel) creati sotto la strada. Nello stesso tempo è stata predisposta adeguata segnaletica stradale per sensibilizzare gli automobilisti invitandoli a rallentare e prestare particolare attenzione. In ogni caso, poiché non si può rendere completamente inaccessibile ai rospi l’intero tratto di strada interessato dalla migrazione, lungo 1km, si invitano gli automobilisti ad evitare di percorrere la strada dalle ore 20.00 alle ore 6.00, fino alla fine del mese di marzo, nelle giornate con clima umido o piovoso.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì alle 10:00.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.