Mattoncini Lego: plastica in canna da zucchero per foglie, alberi e cespugli

Al via la produzione di una gamma di elementi Lego – storico marchio del mattoncino – che ha voluto iniziare il processo verso la sostenibilità realizzando foglie, cespugli e alberi con una nuova plastica di origine vegetale, ottenuta dalla lavorazione della canna da zucchero. Si tratta di elementi realizzati in polietilene, una plastica morbida, resistente e flessibile e tecnicamente identica a quelli realizzati con plastica convenzionale. L’azione è la prima misura dell’obiettivo di sostenibilità che il gruppo Lego intende raggiungere entro il 2030: produrre elementi e materiali di imballaggio in materiale totalmente sostenibile. “I prodotti Lego – si legge in una nota di Tim Brooks, vicepresidente del gruppo – hanno sempre offerto esperienze di gioco creativo di alta qualità dando a ogni bambino la possibilità di concepire il proprio mondo attraverso un gioco creativo. I bambini e i genitori non noteranno alcuna differenza nella qualità o nell’aspetto dei nuovi elementi, il polietilene di origine vegetale ha le stesse proprietà di quello convenzionale”.

LEGO – Per sostenere e creare la domanda di mercato per una plastica proveniente da fonti sostenibili la Lego ha collaborato con il WWF e ha aderito alla Bioplastic Feedstock Alliance (BFA) per garantire l’approvvigionamento sostenibile della materia prima per l’industria delle bioplastiche. La plastica di origine vegetale utilizzata nella realizzazione degli elementi botanici Lego è certificata dalla normativa della Catena di Custodia dell’associazione Bonsucro per un uso responsabile della canna da zucchero.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì alle 10:00.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.