Earth Hour: un’ora a luci spente per salvare la terra

Earth Hour edizione 2015, i pandini del WWF di fronte alla cupola di S. Pietro © F.Mirabile
Earth Hour edizione 2015, i pandini del WWF di fronte alla cupola di S. Pietro © F.Mirabile

Sabato 24 marzo dalle ore 20.30 alle 21.30 avrà luogo l’undicesima edizione della più grande mobilitazione globale del WWF: Earth Hour – Ora della Terra. Sarà un’ora dedicata a contrastare il cambiamento climatico, riempita da centinaia di milioni di gesti simbolici, come spegnere le luci della propria casa e dei monumenti, che si trasformano in un appello planetario per la difesa del Pianeta. Dal Pacifico alle coste atlantiche si spegneranno monumenti, luoghi simbolo, compresi Colosseo e Basilica di San Pietro, sedi istituzionali, uffici, imprese e abitazioni private di tutto il mondo con centinaia di eventi e iniziative speciali sul web e nelle migliaia di città coinvolte in un vertiginoso gioco colorato dell’ON-OFF delle icone mondiali.

NASCE UNA NUOVA PIATTAFORMA – Quest’anno, per festeggiare l’undicesimo compleanno di Earth Hour, la parola d’ordine sarà Connect2Earth, a sottolineare il legame tra il nostro benessere e l’equilibrio dei boschi, la purezza delle acque, la bellezza e ricchezza di vita e di specie. Per condividere globalmente l’importanza di questo legame è nata la piattaforma connect2earth.org, creata in partnership con il Segretariato della Convenzione sulla Diversità Biologica delle Nazioni Unite, per approfondire temi come salute degli oceani, economie sostenibili, azioni concrete sul clima. Il progetto è sostenuto dal Ministero dell’Ambiente della Germania e l’International Climate Initiative.

UN MESSAGGIO PLANETARIO –  Il messaggio planetario dell’Ora della Terra trasmetterà la volontà di impegnarsi singolarmente e collettivamente nel contrasto al cambiamento climatico, una sfida che è possibile vincere soltanto unendo le forze. Nel 2017 l’effetto domino dell’Ora della Terra ha registrato numeri da capogiro: 7000 città e oltre 184 paesi e regioni del mondo, centinaia di milioni di persone e per l’hashtag #EarthHour oltre 3 miliardi di azioni social rendendo ancora più popolare il tema della necessità di agire sui cambiamenti climatici.  “Earth Hour è la dimostrazione di come un’idea semplice possa ispirare le persone ad agire per proteggere la Terra. Sarà un’ora dedicata a riflettere sul ruolo vitale che biodiversità e natura giocano per le nostre vite, una scintilla capace di galvanizzare l’azione per una trasformazione verso un futuro più sostenibile”, ha detto Cristiana Paşca Palmer, Segretario Esecutivo della Convenzione sulla Diversità Biologica (CBD).

I BUONI RISULTATI DELLE PRECEDENTI EDIZIONI – Nelle edizioni passate Earth Hour ha ispirato milioni di persone che hanno chiesto politiche sul clima più stringenti e azioni concrete sulla biodiversità: tra i risultati maggiori, la creazione di un’area marina protetta di oltre 3,4 milioni di ettari in Argentina, 2.700 ettari di foresta protetta in Uganda e leggi più severe sulla tutela di foreste e aree marine in Russia.

L’EDIZIONE DI QUEST’ANNO – Anche quest’anno l’evento italiano ha ottenuto il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’ANCI. Come main partner ci sarà Sofidel, azienda partner del WWF Italia nota in particolare per il marchio Regina e prima grande impresa in Italia ad aver aderito nel 2008 al Programma WWF Climate Savers. Per chi volesse partecipare agli appuntamenti in programma per sabato può visitare il sito dedicato all’iniziativa oradellaterra.org. Durante la manifestazione potrete seguirla in diretta sui social con #oradellaterra.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì alle 10:00.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.