Ad Ottawa è iniziato un incontro non pubblico fra tecnici della Commissione europea, governo canadese e rappresentanti del mondo dell’industria. Tiziana Beghin, Movimento 5 Stelle Europa – EFDD Group,  denuncia: “Le lobby dei pesticidi tornano alla carica. Forte dell’accordo commerciale Ceta, il Canada chiede di modificare le limitazioni vigenti  in Unione Europea sulla mancata autorizzazione di un pericoloso fungicida e sull’utilizzo del glifosato, vietato in diversi Stati membri”.

CETA CAVALLO DI TROIA PER SCARDINARE IL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE?  – “Nessun parlamentare europeo eletto dai cittadini è presente a questo  incontro. Manca un controllo democratico alle decisioni che verranno prese. Siamo molto preoccupati dall’esito di queste misteriose riunioni  nelle quali si discute su come armonizzare, o eventualmente abbassare, gli standard che sono a tutela della nostra salute. Come abbiamo sempre  detto, il Ceta dimostra di essere un cavallo di Troia per scardinare il principio di precauzione. Noi non lo permetteremo”, conclude Beghin.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.