La Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli  chiude la sua Pagina Facebook al fine di garantire la tutela della privacy degli utenti che seguono i suoi aggiornamenti quotidiani. E’ questa la decisione presa dal Presidente dell’Ente di Ricerca partenopeo, Roberto Danovaro, a seguito dello scandalo che ha coinvolto il noto Social Network inventato da Mark Zuckerberg. Quest’ultimo è accusato di aver condiviso, con la società di marketing Cambridge Analytica, i dati di 50 milioni di utenti, arrivando anche a tracciare telefonate e SMS. Il fatto, pur non coinvolgendo, per quanto a nostra conoscenza, direttamente gli utenti della pagina ufficiale della Stazione Zoologica, ha spinto l’Ente a scegliere, momentaneamente e in via cautelativa, di sospendere le attività della pagina, sin quando non avrà la garanzia di riservatezza dei dati dei loro numerosissimi “fan”. Le attività di divulgazione della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli continueranno con gli altri social media.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.