Dal mondo delle aree protette arriva la benedizione e l’augurio alla nomina di Sergio Costa al dicastero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare: ex corpo Forestale dello Stato e oggi Generale dei Carabinieri, laureato in Scienze Agrarie, salito agli onori della cronaca per il suo impegno contro le ecomafie.

Apre Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi e del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano: “A nome di Federparchi Europarc Italia rivolgo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo governo e, in particolare, al  ministro dell’ambiente Gen. Sergio Costa che ha già collaborato con noi in vesti diverse e sempre con serietà e competenza. Le Aree Protette sono il punto avanzato di tutela  dell’ambiente e della biodiversità e un eccellenza del nostro paese. Un bene comune che richiede la cura e l’attenzione di tutti i cittadini e di tutte le  istituzioni”.

Rafforza il Coordinatore Federparchi Calabria e presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte Giuseppe Bombino: “Grande soddisfazione per il conferimento dell’incarico a Sergio Costa, uomo dei tratti morali e professionali non comuni, che ha avuto un rilevante ruolo nell’inchiesta rilvelatrice dell’illecito smaltimento di rifiuti tossici in Campania nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”. La determinazione e la competenza del neo Ministro sono i migliori attestati per tutelare e valorizzare il Patrimonio Naturalistico Protetto del Sistema Italia, di cui lui, peraltro, è profondo conoscitore”.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.