Durante le feste natalizie le piazze principali dei nostri paesi e delle nostre città si abbelliscono secondo tradizione, grazie alla presenza di alberi decorati con addobbi e luci colorate; troppo spesso però queste piante arrivano da foreste molto “lontane”, con dispendio di risorse e trascurando di valorizzare le bellezze naturali “di casa nostra”. In controtendenza con queste azioni, poco sostenibili, il Parco dell’Aveto e il Comune di Genova, già da qualche anno hanno attivato una collaborazione che, oltre che di gestione naturalistica dei boschi, è anche un esempio di mobilità sostenibile e di “filiera corta”, a Km Zero, per cui il Comune di Genova si procura un albero di Natale ecologico proveniente dalle foreste del Parco dell’Aveto.

“Molti ricorderanno – scrive l’ente Parco dell’Aveto – la caratteristica installazione allestita dal nostro parco in occasione di Euroflora, straordinaria vetrina internazionale, la primavera scorsa ai Parchi di Nervi, dedicata appunto alla filiera forestale virtuosa del Parco e agli alberi di Natale ecologici che venivano forniti alla città di Genova: in essa avevamo appunto ribattezzato il Parco dell’Aveto come il ‘Parco degli Alberi di Natale’, riscuotendo per il nostro allestimento un grande successo e significativi apprezzamenti da tutti i visitatori.

Anche quest’anno – continua il Parco –  la tradizione è proseguita e fa già bella mostra di sé, in tutta la sua altezza, nella centralissima piazza De Ferrari, lo splendido abete rosso di più di 17 m donato al Comune di Genova dal Parco dell’Aveto, che presto verrà addobbato come albero di Natale per la città come da consuetudine consolidata; alla pianta di De Ferrari quest’anno se ne aggiunge un’altra, destinata a Certosa: un bell’abete bianco alto 12 m, che è stato posizionato all’inizio di Via Fillak, al limite della zona rossa. Questo secondo albero di Natale è stato offerto in toto dal Parco dell’Aveto in segno di solidarietà, vicinanza e simbolo di speranza per chi vive e lavora a Certosa, nei pressi del ponte Morandi, un quartiere ferito dall’incredibile tragedia del crollo del viadotto autostradale, ma che già si adopera per tornare ad una giusta e comprensibile normalità.                         

I due alberi di Natale verranno accesi con la tradizionale cerimonia sabato 8 dicembre, dalle ore 17.00, a partire da quello di De Ferrari, alla presenza del Sindaco e delle altre autorità cittadine, della Regione Liguria e del Presidente del Parco, Michele Focacci. Accanto agli Alberi di Natale – conclude l’ente – come ogni anno, verrà esposta una targa-cartello che testimonia come le piante provengano da una foresta del Parco dell’Aveto, e che il loro taglio derivi da operazioni di miglioramento e riqualificazione dei boschi dell’area protetta, al cui risultato, con questo semplice gesto, il Comune di Genova contribuisce: una splendida “vetrina natalizia” per il nostro Parco”.