Mobilitazione dei gilet arancioni
Mobilitazione dei gilet arancioni (Foto di: ANCI Puglia).

3 mila agricoltori pugliesi in gilet arancione hanno protestato a Bari in merito al mancato riconoscimento di aiuti per le gelate dello scorso inverno. Riguardo la mobilitazione – scatenata anche e soprattutto dalle criticità manifestatesi nel settore olivicolo – il Ministro Gian Marco Centinaio in una nota ha annunciato quanto segue: “Comprendo le difficoltà che sta vivendo tutto il comparto dell’olivocoltura in Puglia. Questioni annose per le quali il sottoscritto e il Governo stanno lavorando da mesi proprio per venire incontro agli agricoltori e tutelarli il più possibile. Posso affermare serenamente che non ho nulla da temere dalle manifestazioni che si stanno svolgendo in queste ore e che continueranno anche nei prossimi giorni. Stiamo facendo il possibile per risolvere le urgenze e pianificare interventi risolutivi che possano sciogliere definitivamente tutte le problematiche relative al settore – ha aggiunto Centinaio – sempre ascoltando la voce degli operatori delle categorie e venendo incontro alle loro esigenze. Proprio per questo, mercoledì 9 gennaio incontrerò a Roma la delegazione dei gilet arancioni, Cia, Confagricoltura, Agrinsieme e posso già annunciare che il 31 gennaio sarò a Bari per incontrare gli agricoltori e sentire le loro istanze. Il Governo, rispetto al passato, non ha intenzione di lasciare indietro nessuno e far cadere nel dimenticatoio il dramma di quanti vivono di agricoltura e non riescono a ripartire. Dimostreremo anche questa volta – ha concluso il ministro – che il Governo passerà dalle parole ai fatti, con interventi concreti in favore del territorio”.