15.8 C
Los Angeles
martedì, Aprile 16, 2024

Scuola, Salvini: “3 mesi di pausa estiva è unicum in Ue, tempo da rivedere”

(Adnkronos) - "Dovremmo rivedere il nostro tempo...

Sydney, attacco in chiesa. Polizia: “E’ terrorismo”

(Adnkronos) - L'attacco nella chiesa di rito...

Depistaggio Borsellino, chiesta condanna per i tre poliziotti

(Adnkronos) - (dall'inviata Elvira Terranova) - Il...

Consumo di carbone, previsione a cinque anni: scende l’Europa, si impenna l’India
C

La striscia

Tutti i principali paesi del mondo lo scorso anno hanno ridotto il consumo di carbone, ad eccezione dell’India. E i consumi continueranno a diminuire in Europa, Usa e Cina, ma aumenteranno in mercati emergenti come sudest asiatico, Bangladesh, Pakistan e India, dove la domanda è prevista in crescita del 4% ogni anno fino al 2022. Ne consegue che nei prossimi 5 anni la domanda globale di carbone resterà sostanzialmente invariata, andando a creare un decennio di stagnazione del mercato. Lo prevede la IEA (International Energy Agency) che proietta le stime del periodo 2017 – 2022 e fa il punto sulla situazione attuale con il nuovo rapporto Coal 2017: l’anno scorso il consumo mondiale di carbone si è attestato a 5,3 miliardi di tonnellate, con un calo dell’1,9% su base annua, ma soprattutto il 4,2% in meno in confronto al 2014 che secondo gli analisti è stata determinata dal calo del prezzo del gas, dall’incremento delle rinnovabili e dal miglioramento dell’efficienza energetica.

La IEA prevede un consumo complessivo di 5,5 miliardi di tonnellate nel 2022, quando il carbone rappresenterà il 26% del mix energetico globale rispetto al 27% del 2016.

FLASH

Le ultime

Torna ‘RomaEuropa Festival’, 100 eventi in 20 spazi della Capitale

(Adnkronos) - Dal 4 settembre al 17 novembre la trentanovesima edizione del Romaeuropa Festival torna in 20 spazi della...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.