Roma, inanellati tre piccoli di falco pellegrino osservati da Birdcam

I più letti

Riapertura tra le Regioni il 3 giugno, cosa pensano i governatori

(Adnkronos) Si susseguono le posizioni dei governatori sull'intenzione del governo di riaprire gli spostamenti tra Regioni dal 3 giugno....

Walter Tobagi, 40 anni fa il terrorismo rosso uccise il giornalista

Verso le 11.00 del 28 maggio 1980 Walter Tobagi, inviato sul fronte del terrorismo e cronista politico e sindacale...

Ripensare la scuola post-Covid, studio UNESCO e SIMA su The Lancet

Per il benessere degli studenti e un miglior rendimento scolastico, da settembre più attenzione alla qualità dell’aria...

Ieri a Roma sono stati inanellati tre piccoli di falco pellegrino figli di due delle coppie di uccelli più seguite dal web grazie al progetto Birdcam.it.: si chiamano Freccia, Delta e Vega, e probabilmente sono tutte femmine. In tutto sono quattro le coppie online che hanno deposto e che ora stanno allevando i propri piccoli sotto lo sguardo della webcam.

«In 14 anni si sono felicemente involati dai nidi seguiti online da Birdcam.it oltre cento giovani falchi e alcuni di questi hanno formato nuove coppie in altre zone della città», spiega Giacomo Dell’Omo, presidente di Ornis italica. «Roma è oggi “la citta dei pellegrini” tra le più importanti d’Europa. Abbiamo installato i nidi sulle strutture più elevate della città, dai serbatoi idrici alle torri telefoniche, poiché queste consentono ai falchi pellegrini di scrutare il cielo alla ricerca degli uccelli che predano in volo». Le uova deposte, sono covate per 35-37 giorni, i piccoli sono accuditi da entrambi i genitori per circa 40 giorni, per poi involarsi definitivamente alla fine di giugno. Il progetto Birdcam.it, ideato e curato dall’associazione di ricercatori Ornis italica, consente di seguire in diretta le fasi della riproduzione e osservare da molto vicino il comportamento dei falchi nel nido dal corteggiamento, alla deposizione delle uova, dall’incubazione, alla schiusa, fino all’involo dei piccoli.

Seguire la vita all’interno dei nidi del falco pellegrino è molto semplice: basta collegarsi al sito www.birdcam.it o seguire il diario della stagione della pagina Facebook Birdcam Italia.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Birra artigianale e liquore aromatizzati ai fiori di canapa: lo studio dell’Università di Pisa

Sono il risultato di una ricerca dell’Università di Pisa realizzata con tre realtà del territorio; lo studio...

Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica

L'Oipa ha chiesto l'immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde Strage di pesci a Roma. Centinaia di...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.