Il rilancio turistico della montagna parte dal Garda

I più letti

“Non sommergere il Pianeta di nuovi rifiuti”: l’appello di fondazione Univerde

“Non sommergere il Pianeta di nuovi rifiuti”: l'appello di Pecoraro Scanio al convegno in streaming su “Sicurezza...

Fondamentali per l’ecosistema, alleati degli agricoltori: “Non c’è da aver paura dei serpenti, non uccideteli”

Il Signore Dio disse alla donna:«Che hai fatto?».Rispose la donna:«Il serpente mi ha ingannata e io ho...

Ex Ilva, Patuanelli: “Da Mittal mi aspetto piano lungimirante”

“Da ArcelorMittal mi aspetto un piano industriale serio, ambizioso e lungimirante e che non rimetta in discussione...

Riva del Garda – Si riunisce oggi l’Assemblea Generale 2018 di ANEF, l’Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, che terminerà venerdì 11 maggio.  Sarà l’occasione – si legge in un comunicato- per osservare e raccontare il mondo del turismo di montagna attraverso i progetti che stanno ridisegnando il settore, e che gli stessi operatori considerano un’opportunità per dare concretezza a una visione: quella di una montagna per tutti e di tutti, da amare e conoscere.
Si aprirà con una delegazione di atleti paralimpici e olimpici di ritorno dalle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang, in Corea del Sud, dove hanno degnamente rappresentato l’Italia e il comparto degli sport invernali. Saranno guidati dai Presidenti di FISI e FISIP e da illustri rappresentanti dei Corpi Militari di rispettiva appartenenza.
Dopo i saluti dei rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali, la Presidente di ANEF Valeria Ghezzi entrerà nel vivo dell’incontro con la sua relazione annuale. Tracciato un bilancio dell’anno trascorso, la Presidente rilancerà i grandi temi che vedono al centro l’Associazione: i trasporti, il turismo, l’ambiente, con un focus particolare sul tema centrale dell’Assemblea, ovvero la capacità di fare sistema tra operatori della montagna. Le aziende funiviarie rivestono infatti un innegabile valore strategico per l’intera filiera economica, per il sistema turistico e per gli equilibri socio-economici delle località montane. Da un lato, i grandi progetti di collegamento a fune, a fronte di un consumo di territorio minimo, costituiscono un vettore di crescita esponenziale per tutto l’indotto. Dall’altro, gli investimenti sui piccoli comprensori accrescono l’attrattiva delle località “minori”, aprendole a un turismo di nicchia ma non meno prezioso.
Conclusa la relazione, spazio alla tavola rotonda dal titolo “Il turismo – Industria al centro dell’economia e delle comunità di montagna”.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Birra artigianale e liquore aromatizzati ai fiori di canapa: lo studio dell’Università di Pisa

Sono il risultato di una ricerca dell’Università di Pisa realizzata con tre realtà del territorio; lo studio...

Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica

L'Oipa ha chiesto l'immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde Strage di pesci a Roma. Centinaia di...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.