Egadi, i pescatori di frodo ripuliscono i fondali dai ricci di mare
E

L’Area Marina Protetta Isole Egadi è impegnata nella la lotta contro i ricciaioli, pescatori di frodo organizzati che depredano i fondali dell’arcipelago dei preziosi esemplari di riccio di mare.

La striscia disallineata

Pubble, al via la nuova video-rubrica: “Il volto del mondo è il risultato dei complotti della storia”

Pubble l'imbannabile, seguitissima vignettista di satira che si occupa di politica e società utilizzando i social network per comunicare...

Benessere degli animali. Questa “certificazione volontaria”inganna il consumatore e danneggia l’allevatore onesto

Due Ministri, Speranza e Patuanelli: una promessa tradita. Il Coordinamento unitario delle Associazioni animaliste, compresa Legambiente, Confconsumatori e Ciwf...

Nei giorni scorsi ha avuto luogo un importante intervento della Guardia Costiera in servizio presso l’Ufficio Locale Marittimo di Favignana, che ha proceduto al sequestro di circa 400 esemplari di riccio di mare in località Lungomare Duilio, all’interno dell’Area Marina Protetta “isole Egadi” zona “C”. “Ringraziamo i militari della Guardia Costiera – dichiara il direttore dell’AMP, Stefano Donati – per la brillante operazione e per il loro costante impegno a tutela dell’area marina protetta. Quella dei ricciaioli è una vera e propria piaga ambientale, che stiamo contrastando con la prevenzione, moltiplicando la presenza del personale dell’AMP in mare, e con un rapporto sempre più stretto con le Autorità preposte al controllo che, con l’applicazione di sanzioni penali, mettono in campo un efficace deterrente”.

FLASH

Le ultime

La conservazione della natura è donna: eletta la nuova presidentessa IUCN

I  componenti dell'Assemblea dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN),  hanno eletto Razan Khalifa Al Mubarak nuova presidentessa...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.