Coccinelle contro i pesticidi: a Oltremare di Riccione la “Coccinella House”

I più letti

Crollo Pil, Confcommercio: “Stima aprile -24%”

(Adnkronos) Dopo un 2019 chiuso in forte rallentamento, il 2020 è iniziato con un calo tendenziale del Pil del...

Spaghetti italiani? “Il lockdown importa 2 mln di quintali di grano duro estero”

In tempo di Coronavirus non c’è pace fra i molini e neppure per lo spaghetto quotidiano…con farina...

Bollette, al via riduzione di 600 milioni di euro per piccole imprese

(Adnkronos) Al via la riduzione di 600 milioni di euro per le bollette dell’elettricità delle utenze non domestiche connesse...

Sono graziose e portano fortuna, ma non tutti sanno che sono utilizzate anche come diserbanti naturali in orti e giardini. Alle coccinelle il Parco Oltremare di Riccione dedica il mese di giugno, offrendo ai bambini la possibilità di avere incontri ravvicinati con questi coleotteri.

Ogni bambino che si presenta al parco nelle domeniche di giugno, avrà in omaggio in una scatolina l’insetto rosso a pois neri, che potrà liberare all’interno della nuova area Coccinella House: una vera città delle coccinelle, composta da casette in legno, costruite in mezzo a piante aromatiche, alberi e fiori, dove vivranno questi insetti. Le coccinelle saranno alleate preziose dello staff di Oltremare per raccontare come, in mezzo a giardini e orti, si possono anche non utilizzare pesticidi. Questi insetti sono infatti ottimi diserbanti naturali e sarà anche l’occasione per conoscerle da vicino.

Da adulte e giovani, le coccinelle si nutrono di afidi e cocciniglie, di fitofagi e acari. Sono talmente voraci che il famoso entomologo Giorgio Celli le definì addirittura ‘Leoni da giardino’. E’ stato infatti calcolato che un adulto della specie più comune, Coccinella septempunctata (perché ha sette puntini sul dorso), può arrivare a cibarsi anche di 100 afidi al giorno, allo stadio larvale 150. Per questo motivo sono tra i più importanti predatori utilizzati nella lotta biologica: il primo esperimento su larga scala in questo senso, pensate, fu effettuato in California nel 1888 e con successo, per debellare la terribile cocciniglia degli agrumi (Icerya purchasi), salvando l’agrumicoltura californiana.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Ministero dell’Ambiente, arriva la flotta antinquinamento da idrocarburi e plastica galleggiante

Pubblicato il bando sulla Gazzetta europea. Costa: “Ulteriore passo nella battaglia globale” E’ stato pubblicato in Gazzetta europea...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.