Giornata Mondiale dell’Ambiente, l’Onu emana il rapporto sullo stato della plastica

I più letti

Riapertura tra le Regioni il 3 giugno, cosa pensano i governatori

(Adnkronos) Si susseguono le posizioni dei governatori sull'intenzione del governo di riaprire gli spostamenti tra Regioni dal 3 giugno....

Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica

L'Oipa ha chiesto l'immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde Strage di...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere...

Nuova Delhi – Emanato oggi il nuovo rapporto dell’ONU che esamina lo stato dell’arte rispetto all’inquinamento causato dalla plastica, lanciato oggi a Nuova Delhi dal primo ministro indiano Narendra Modi e dal capo dell’UNEP (Nazioni Unite per l’Ambiente) Erik Solheim in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente. “Senz’altro sembra che i governi stiano aumentando l’attenzione e le misure per frenare l’uso delle materie plastiche monouso”, si legge in una nota delle Nazioni Unite in quella che viene inquadrata come la prima revisione completa dello “stato della plastica”. Una prospettiva globale, che presenta casi di studio da più di 60 paesi e analizza le complesse relazioni tra l’economia delle materie plastiche e la necessità di ripensare a come il mondo produce, utilizza e ne gestisce le materie.
Tra le raccomandazioni vi sono azioni specifiche che i responsabili politici possono adottare per migliorare la gestione dei rifiuti, promuovere alternative ecologiche, educare i consumatori, consentire strategie di riduzione volontarie e implementare con successo divieti o imposizioni sull’uso e la vendita di prodotti derivanti da plastica, in particolar modo quando si tratta del monouso.

“Questo rapporto dimostra che invertire la rotta e investire sulle alternative produce con enormi guadagni per le persone e il pianeta e aiuta a prevenire i costi a valle dell’inquinamento”, ha affermato Erik Solheim, responsabile dell’UN Environment, nella prefazione del rapporto. “La plastica non è il problema. Il problema è quello che della plastica ne facciamo”.
Tra i principali risultati, il rapporto afferma che i prelievi e i divieti governativi – laddove opportunamente pianificati e fatti rispettare – sono stati tra le strategie più efficaci per limitare l’uso eccessivo di prodotti in plastica usa e getta. Tuttavia, il rapporto continua citando la necessità fondamentale di una più ampia cooperazione da parte delle parti interessate del settore privato e del settore pubblico, offrendo una tabella di marcia per soluzioni a monte, compresa la responsabilità estesa del produttore e gli incentivi per l’adozione di un approccio più circolare all’economia della produzione e del consumo di plastica.
Il rapporto riconosce che la produzione di rifiuti di plastica monouso e le pratiche di gestione dei rifiuti differiscono tra le diverse regioni. Mentre nessuna misura contro l’inquinamento sarà ugualmente efficace ovunque, gli autori delineano 10 passi universali per i responsabili politici per affrontare il problema nelle loro comunità.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Birra artigianale e liquore aromatizzati ai fiori di canapa: lo studio dell’Università di Pisa

Sono il risultato di una ricerca dell’Università di Pisa realizzata con tre realtà del territorio; lo studio...

Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica

L'Oipa ha chiesto l'immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde Strage di pesci a Roma. Centinaia di...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.