Mondiali di calcio in Russia: “Le autorità proibiscono lo sterminio di randagi”

I più letti

Bce, Lagarde: “Possibile impatto Covid doppio di crisi 2008”

(Adnkronos) La Bce ha preparato diverse stime sull'impatto della crisi coronavirus sull'economia dell'Eurozona ma alla fine è probabile che...

Ex Ilva, Patuanelli: “Da Mittal mi aspetto piano lungimirante”

“Da ArcelorMittal mi aspetto un piano industriale serio, ambizioso e lungimirante e che non rimetta in discussione...

Nidi trafugati in Puglia: il ricco traffico di parrocchetti in mano alla criminalità

Alcuni giorni fa, a Molfetta, in provincia di Bari, due persone, già note alle Forze di polizia, sono state...

Notizie di randagi massacrati o fatti sparire dalle strade delle città dove a breve giocheranno gli incontri della Coppa del Mondo di calcio; una pratica terribile e disumana, purtroppo già sperimentata in occasione del campionato europeo di calcio. Era il 2012 e la comunità animalista internazionale si stringeva intorno ai randagi di Kiev. La stessa mobilitazione è avvenuta oggi in previsione dei Mondiali che si svolgeranno quest’estate e ha visto come capofila, in Italia, proprio l’Ente Nazionale Protezione Animali che nelle passate settimane aveva scritto all’ambasciatore della Russia in Italia e lanciato un appello a mezzo stampa alla Fifa per chiedere di fare chiarezza sul punto. Mentre l’ambasciatore aveva risposto ufficialmente ad Enpa, la Fifa no.

“Un grazie a Franco Frattini, presidente della Sioi per aver discusso con il ministro degli Esteri della Russia Sergej Lavrov la questione delle uccisioni di randagi nelle città della Coppa del Mondo di calcio”, si legge in una nota della presidente di Enpa Carla Rocchi. “Come reso noto con un tweet dallo stesso Frattini, Lavrov ha detto che “le autorità russe proibiscono lo sterminio di cani e gatti randagi in preparazione dei Mondiali di calcio”.

«Sono grata a Franco Frattini, di cui è a tutti nota la straordinaria sensibilità, per essere nuovamente intervenuto, con grande autorevolezza, in difesa degli animali. Spero con tutto il cuore – dichiara Rocchi – che la presa di posizione del ministro Lavrov possa mettere un punto alle notizie inquietanti che arrivano dalla Russia. I primi a doversi dissociare da queste situazioni inaccettabili sono proprio gli organizzatori di grandi e piccoli eventi internazionali. Solo così – spiega Rocchi – si possono fare pressioni sui governi per abbandonare pratiche crudeli ed incivili”.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Ministero dell’Ambiente, arriva la flotta antinquinamento da idrocarburi e plastica galleggiante

Pubblicato il bando sulla Gazzetta europea. Costa: “Ulteriore passo nella battaglia globale” E’ stato pubblicato in Gazzetta europea...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.