Lampedusa, 130 cani randagi: “Allestito ambulatorio per sterilizzazioni e adozioni”
L

I più letti

Protezione civile, al via la terza fase di recupero delle ecoballe nel Golfo di Follonica

Marina Militare al lavoro con due navi e il personale specializzato Sono riprese...

L’81% degli habitat è in peggioramento, preoccupazione per terreni erbosi, torbiere e dune: il rapporto dell’Agenzia Ambientale Europea

Agricoltura e selvicoltura non sostenibili, espansione urbana incontrollata e inquinamento sono i principali fattori a cui va imputato il...

Nove medici veterinari volontari, tre veterinari dell’azienda sanitaria provinciale, un assistente, dieci volontari: sono loro la squadra di specialisti che, in base alle disponibilità e alle specializzazioni, si alterneranno fino al 22 luglio per dare concreta attuazione al “Progetto Isola – Uno strumento di civiltà”.
La squadra sul campo procederà all’identificazione e sterilizzazione dei randagi di Lampedusa, all’accudimento dei cani vaganti sul territorio e al facilitare la loro adozione: sono circa 130 i cani randagi dell’Isola ai quali offriremo le necessarie cure, grazie a questo innovativo progetto avviato dal Comune di Lampedusa con LAV, Ordine dei Veterinari della Provincia di Palermo, ASP di Palermo, Corpo Forestale Regionale, IZS della Sicilia, Leishmania Center di Roma, e l’associazione locale “Il cuore ha quattro zampe”.

Proprio nelle ultime ore è stato allestito, presso i locali del Corpo Forestale Regionale presenti sull’Isola, l’ambulatorio veterinario attrezzato per procedere alle prime sterilizzazioni dei randagi dell’Isola.
Parte integrante del Progetto è anche l’accudimento dei cani vaganti sul territorio, con la distribuzione di mangiatoie, cibo e acqua, l’adozione degli animali e una campagna informativa destinata a turisti e cittadini, con depliant (in italiano e in inglese) distribuiti nei principali luoghi di transito sull’Isola.
“Il Comune di Lampedusa e Linosa vuole tutelare la salute degli animali presenti sull’Isola e fornire loro tutta l’assistenza necessaria – afferma Salvatore Martello Sindaco del Comune di Lampedusa e Linosa – Il progetto realizzato con LAV, che vede coinvolti i veterinari dell’ASP Palermo, dell’Ordine dei Medici Veterinari di Palermo, dell’IZS della Sicilia e del Leishmania Center di Roma, permetterà di garantire assistenza veterinaria a tutti loro. L’amministrazione comunale sta concludendo con l’aiuto della LAV le procedure per l’istituzione di un presidio veterinario pubblico permanente che diventerà un punto di riferimento per animali bisognosi di cure e per i volontari”.

Le ultime

Dopo le orche e la foca monaca, avvistate due balenottere dalla darsena di Portoferraio

Isola d'Elba, pomeriggio del 23 ottobre: due balenottere “danzano” lungo la Darsena Medicea di Portoferraio, dando...

Biodiversità d’Italia, il 52% della fauna in cattivo stato di conservazione

Il nostro territorio naturale è frammentato con popolazioni animali isolate, più simile a un puzzle smontato dove l’immagine nel suo insieme...

Nuovo Dpcm: filiera alimentare attiva con 3 mln di lavoratori ma “comprate italiano”

Sono oltre tre milioni gli italiani che continuano a lavorare nella filiera alimentare, dalle campagne alle industrie fino ai trasporti, ai...

Nuova Pac, il Parlamento Europeo approva ma “questo non è Green Deal”

Nel pomeriggio di ieri il Parlamento europeo ha approvato la proposta legislativa per la Politica agricola comune dell'Ue (PAC), in continuità...

Vaia due anni dopo: la Magnifica Comunità di Fiemme riparte dalla verifica della gestione forestale

Era il 29 ottobre 2018 quando la tempesta distrusse in Italia oltre 42 mila ettari di boschi, di questi quasi 20...

Buco dell’ozono: a ogni anno il proprio record

Come tutti gli anni, finito l’inverno australe il sole torna a splendere anche sui ghiacci antartici, e l’aria ghiacciata viene bombardata...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.