Parco Abruzzo, dalla Regione ok al “perimetro-cuscinetto” di salvaguardia per le specie animali
P

I più letti

Cannabidiolo sostanza stupefacente? Le imprese della canapa impugnano il decreto

“Il Decreto del Ministro della Salute del 1 ottobre 2020, che ha stabilito che le “composizioni per somministrazione...

Volontariato, ricchezza d’Italia: gente comune che fa cose straordinarie

Il volontariato è una delle grandi ricchezze d’Italia. Qualcuno ha pensato di candidarlo all’Unesco per la...

Quell’Italia leader del biologico ancora senza legge: “Drammaticamente bloccata al Senato”

I numeri parlano chiaro: in Italia, superfici, operatori e consumi bio crescono in maniera sempre più...

Dal Parco d’Abruzzo una buona notizia per l’orso marsicano e per tutte le aree protette: la Regione Abruzzo, competente in materia per il suo territorio, ha varato il perimetro dell’Area contigua del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, rispondendo a quanto previsto dalla legge 394/91.  Le “aree contigue” sono aree cuscinetto esterne al Parco, uno strumento che concorre ad assicurare una funzione di conservazione delle specie prioritarie che vivono stabilmente nel Parco e nelle aree adiacenti. Si tratta quindi di fasce di territorio esterne ai confini del’area protetta ma soggette a particolari vincoli e  controlli in modo da salvaguardare ulteriormente le specie animali quando “sconfinano”.

Nella maggior parte dei casi tale prescrizione è rimasta inattuata, pertanto la decisione della Regione Abruzzo di formalizzare l’area contigua, con la Delibera n. 480 del 5 luglio scorso, è un importante passo avanti  per la conservazione della biodiversità e la valorizzazione delle aree protette. Il PNALM aveva già stata istituito un’area di “protezione esterna” ai confini del parco in quanto l’orso marsicano da tempo frequenta zone al di fuori dei confini del parco. “Adesso tale perimetro è stato formalizzato – si legge in una nota di Federparchi – per quanto riguarda la parte abruzzese, e ci auguriamo che altrettanto venga fatto  nel resto del Paese al fine di dotare tutti i nostri parchi di questo rilevante strumento di tutela”.

 

Le ultime

Nuova Pac, il Parlamento Europeo approva ma “questo non è Green Deal”

Nel pomeriggio di ieri il Parlamento europeo ha approvato la proposta legislativa per la Politica agricola...

Vaia due anni dopo: la Magnifica Comunità di Fiemme riparte dalla verifica della gestione forestale

Era il 29 ottobre 2018 quando la tempesta distrusse in Italia oltre 42 mila ettari di boschi, di questi quasi 20...

Buco dell’ozono: a ogni anno il proprio record

Come tutti gli anni, finito l’inverno australe il sole torna a splendere anche sui ghiacci antartici, e l’aria ghiacciata viene bombardata...

Clima, primo accordo tra i Ministri Ue: zero emissioni entro il 2050

Il Consiglio dei ministri dell'ambiente dell'Ue ha raggiunto venerdì un accordo parziale sulla legge per il clima, con cui l'Ue fissa...

Munizioni al piombo nelle zone umide, LIPU chiede agli europarlamentari di chiudere la partita

Lettera dell’associazione agli europarlamentari: il piombo mette a rischio milioni di uccelli selvatici e l’ambiente “Sostenere la storica...

Arriva “asdeco”, il nuovo Covid-test di Enea: risultato entro quindici minuti

L’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile sta sviluppando un innovativo sensore che permetterà di effettuare...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.