L’astrounata dell’ESA Luca Parmitano ha svelato il nome della sua seconda missione nel corso di un evento presso lo stabilimento ESA in Italia. Come parte della Spedizione 60/61, tornerà sulla Stazione Spaziale Internazionale nel 2019 insieme ad Andrew Morgan della NASA ed Alexander Skvortsov della Roscosmos. Questa volta la missione si chiamerà “Beyond” – ovvero “Oltre”. “Ciò che facciamo in orbita non è per gli astronauti o per il programma della Stazione Spaziale Internazionale, è per tutti – spiega Luca – è per la Terra, per l’umanità, ed è l’unica via per noi per conoscere di cosa abbiamo bisogno, in termini di scienza e di tecnologia, per poter andare oltre”.

Nel corso dell’evento è stato annunciato anche il logo della missione: un astronauta guarda fuori nello spazio mentre la Terra e la Stazione Spaziale si riflettono sulla visiera del casco; lontano c’è la Luna, con la navicella spaziale Orion ed i rover di esplorazione. “Oltre”, rappresenta Marte, il Pianeta Rosso”, che un giorno si auspica verrà esplorato dall’uomo.

A bordo della Stazione, Luca, condurrà esperimenti che miglioreranno la sicurezza nelle missioni esplorative di lunga durata ma anche dimostrazioni per sviluppare la conoscenza tecnologica ed operativa che permetterà ad umani e robot di esplorare il nostro satellite e il Pianeta Rosso.

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.