Animali, Enpa e Carabinieri firmano un’alleanza per la loro tutela
A

I più letti

L’Australia a un anno dagli incendi: 49 specie hanno perso l’80% del proprio habitat

A circa un anno dalla stagione di incendi senza precedenti che da giugno 2019 a febbraio 2020 ha colpito...

Approvata la legge sull’agricoltura biologica in Senato: “Un passo verso l’agroecologia”

Legambiente: “Finalmente un passo determinante verso l’agroecologia in vista dell’approvazione definitiva. Si tratta di un importante traguardo raggiunto per...

Disastro ambientale nel veronese: un agricoltore sparge mais avvelenato e fa strage di fauna

Disastro ambientale nelle campagne del veronese. Centinaia di animali sono morti in un terreno di circa tre ettari a...

L’Ente Nazionale Protezione Animali, rappresentato dalla Presidente Nazionale Carla Rocchi, e dall’avvocato Claudia Ricci, e l’Arma dei Carabinieri – Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare, con il Generale Antonio Ricciardi – hanno firmato questa mattina un protocollo d’intesa per rafforzare le sinergie sul terreno della prevenzione e del contrasto dei reati contro gli animali. L’intesa, sottoscritta a Roma nella Caserma Salvo d’Acquisto, si inserisce nel quadro di una più ampia collaborazione dell’Arma con le associazioni di tutela dell’ambiente e degli animali, finalizzata alla difesa del patrimonio paesaggistico, ambientale e forestale, e alla diffusione della cultura della legalità. Le convenzioni sottoscritte dai Carabinieri e dalle Associazioni prevedono attività di reciproco supporto e collaborazione.

L’accordo tra l’Arma e l’Ente Nazionale Protezione Animali si caratterizza per la forte specializzazione sul versante delle “sinergie giudiziarie”. «Già oggi lavoriamo a stretto contatto con i Carabinieri, anche per quanto riguarda la segnalazione, la prevenzione e la repressione dei reati in danno agli animali, quali l’abbandono, il maltrattamento, l’uccisione», ha detto Carla Rocchi sottoscrivendo la convenzione, che ha aggiunto: «Tuttavia, la convenzione firmata oggi ci permette di fare un ulteriore salto di qualità perché ci consente di creare una corsia preferenziale non solo per l’attività ordinaria – penso ad esempio alle tante iniziative di sensibilizzazione, formazione e comunicazione promosse anche a livello locale – ma, soprattutto, per le denunce e le attività di indagine contro i reati in danno agli animali, che registrano un crescente attenzione da parte della Magistratura e delle forze di Polizia».

Tra i punti più significativi del protocollo, l’individuazione da parte dell’Arma di un referente locale al quale l’associazione possa, anche attraverso le proprie le proprie Sezioni territoriali, segnalare oppure chiedere informazioni su attività sospette o illecite. Si crea in tal modo una rete territoriale permanente tra Arma dei Carabinieri e Sezioni Enpa, per un sempre più attivo contrasto dei reati in danno agli animali.

Le ultime

Slow Food lancia “On My Plate”: la prima challenge internazionale sul cibo buono, pulito e giusto

È appena stata lanciata On My Plate, la campagna con cui Slow Food si pone alla guida di oltre tremila...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.