Plastica, Costa: “Incentivi per le aziende che riducono gli imballaggi”
P

I più letti

Si sta come d’inverno sugli alberi in città i parrocchetti alieni

Spesso ho parlato delle specie non indigene, note anche come aliene, cioè quei taxa animali o vegetali che si...

Emergenza Covid, il Mibact avvia il tavolo permanente per i professionisti della cultura

“Nasce il tavolo permanente per i lavoratori dei musei, degli archivi e delle biblioteche, un nuovo spazio istituzionale per...

Clima, gli USA mandano John Kerry a colloquio con l’UE

A seguito dell'insediamento del Presidente Biden, l'UE sta già collaborando con la nuova amministrazione statunitense per affrontare la crisi...

È stato reso noto che le aziende virtuose che ridurranno o elimineranno gli imballaggi in plastica saranno agevolate. Quello della riduzione della produzione della plastica, e quindi dei rifiuti che ne derivano, è un tema caro al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il quale ha visto di buon occhio quanto fatto oggi da Greenpeace. Questa mattina alcuni attivisti hanno portato in una delle principali vie dello shopping milanese, un enorme pacco regalo composto da rifiuti recuperati in plastica usa e getta per denunciare i danni causati al pianeta dal consumismo eccessivo. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa commenta:

“Ogni iniziativa volta a sensibilizzare i cittadini sulla riduzione della produzione dei rifiuti fa bene al pianeta. Ringrazio Greenpeace per aver messo l’accento sulla prima erre del ciclo corretto dei rifiuti. Nella legge di bilancio abbiamo inserito un fondo per finanziare il credito d’imposta per le imprese che producono con imballaggi ridotti o zero imballaggi. Vogliamo incentivare così la vendita di prodotti sfusi. Non ha senso pagare di più per un imballaggio che finisce nel cestino subito dopo l’acquisto – commenta il ministro – E se un imballaggio dev’esserci necessariamente, le aziende evitino la plastica, perché il pianeta sta soffocando nella plastica. È ora di dire basta”.

Le ultime

Era lì da 700 anni, poi è arrivata la fibra ottica: storia della distruzione di un’antica strada all’Elba

I  Rimercojo (o Rimercoi), nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e nel Comune di Marciana, oggi parte del sentiero 180,...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.