Circo con animali, intergruppo parlamentare: “Il governo eserciti la delega per il superamento”
C

I più letti

BacktoWork, nasce la piattaforma che consente di investire sulla pellicola alimentare ecocompatibile

Venerdì 22 gennaio è iniziata la #rivoluzionegreen di Beeopak Srl, la startup nata a Torino nel 2019, produttrice dell’involucro...

Era lì da 700 anni, poi è arrivata la fibra ottica: storia della distruzione di un’antica strada all’Elba

I  Rimercojo (o Rimercoi), nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e nel Comune di Marciana, oggi parte del sentiero 180,...

Australia Orientale, più di 60.000 koala colpiti dagli incendi: 35.000 i sopravvissuti

Circa 60.000 koala (Phascolarctos cinereus) sono stati colpiti dalle fiamme che hanno devastato l’Australia da giugno 2019 a febbraio 2020. Un...

“Non si lasci cadere il principio del superamento dell’utilizzo degli animali nelle attività circensi e di spettacolo viaggiante”. Lo chiede l’Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali, che sollecita il governo ad esercitare la delega in materia entro il termine previsto dalla legge 175/2017, il 27 dicembre 2018, oppure a rinviare la scadenza con il prossimo decreto “milleproroghe” o un provvedimento con lo stesso effetto.

“La delega – si legge nel testo della lettera predisposta dalla presidente dell’Intergruppo, on. Michela Vittoria Brambilla, e ancora alla firma dei parlamentari – contiene un principio di civiltà ormai affermato in molti Paesi europei ed extraeuropei: il superamento dell’utilizzo degli animali nelle attività circensi e negli spettacoli viaggianti, che a nostro avviso è vitale non lasciar cadere. Il circo con animali è uno spettacolo anacronistico e avvilente, che snatura la natura, impone a leoni, tigri, giraffe etc sofferenze inutili e offende la sensibilità dell’opinione pubblica”.

“Perciò – conclude il testo – ci auguriamo, pur consapevoli della complessità della materia e dei tempi tecnici richiesti dalla concertazione, che la delega per disciplinare il superamento di questa grave forma di sfruttamento sia esercitata entro la scadenza indicata dalla legge, il 27 dicembre prossimo. In alternativa, chiediamo che il termine per l’esercizio della delega sia opportunamente differito nel prossimo decreto “milleproroghe”, o in altro provvedimento di eguale forza, in modo da difendere, contro qualsiasi lobby o interesse particolare, il principio del superamento del circo con animali sancito l’anno scorso dal voto del Parlamento”.

“Il circo con animali – ricorda l’on. Brambilla a nome dei colleghi dell’Intergruppo – è semplicemente una vergogna, una forma di spettacolo ottocentesca, che ripugna alla sensibilità della maggioranza degli italiani e perpetua forme inaccettabili di sofferenza e un modello di grottesca sottomissione dell’animale all’uomo ormai estraneo alla nostra società”.

Le ultime

Misurare la CO2 in classe per prevenire il contagio: al via in 12 scuole pugliesi il progetto pilota di SIMA

Parte dalla Regione Puglia il progetto pilota “Misuriamo la CO2 a scuola” della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA)....

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.