COP24, Federparchi: “Risultati sotto le aspettative”
C

La striscia

Green pass, tutti in casa! Draghi nemico dei suoi datori di lavoro

Dal nostro direttore Arrigo D'Armiento Roma, 23 luglio 2021 - Insomma, Draghi ci vuol chiudere in casa senza nominare il...

Consumo di suolo e fotovoltaico, i conti non tornano

Per l’eccessivo consumo del suolo nel 2030 l’Italia dovrà affrontare un costo di 100 miliardi, quasi la metà del...

Assalto alla biodiversità ed al verde del Centro Italia

Intere zone paesaggistiche, agricole e forestali minacciate da richieste ed investimenti anche spregiudicati. Aggravante pericolo terremoto. Roma - Civita di...

I più letti

Luna-parchi, tragedia ecologica

Ospitiamo il commento di Guido Ceccolini, direttore del CERM Centro Rapaci Minacciati di Grosseto, in merito all'imminente inaugurazione del...

Grano canadese avariato in porto: Ravenna nega lo scarico alla nave Sumatra

Per la consolazione degli agricoltori, in questa ultima settimana si sono registrati forti rialzi nel listino prezzi del grano...

Sardegna, incendiati oltre 20mila ettari: “Quota del Pnrr sia destinata alla riforestazione”

Ancora incendi in Sardegna. L'Oristanese brucia da due giorni, la macchina dell'antincendio è impegnata con tutti gli uomini e...

“La Conferenza Onu sul Clima, Cop24, appena conclusasi in Polonia, ha prodotto risultati al di sotto delle aspettative nonostante i ripetuti allarmi del mondo scientifico sulla necessità di contenere l’aumento globale della temperatura del pianeta”. A dirlo è Federparchi, la cui giunta esecutiva, nell’ambito della programmazione delle attività della Federazione, ha deciso di prestare la massima attenzione al tema dei mutamenti climatici.

Federparchi valuta, invece, positivamente la candidatura dell’Italia ad ospitare la Cop26 del 2020, vedendo in tale proposta una opportunità per il nostro Paese di svolgere un ruolo da protagonista sulla scena internazionale sui temi ambientali.

Federparchi sosterrà in tutte le sue fasi il percorso della candidatura italiana ad ospitare la Cop ritenendo importante il contributo, l’esperienza e le buone pratiche di tutte quelle Aree Protette che svolgono funzioni di tutela della biodiversità e degli habitat e che al loro interno favoriscono attività orientate allo sviluppo eco-compatibile. Sono funzioni che, nel loro insieme, producono effetti di mitigazione e adattamento rispetto ai mutamenti climatici che vanno ben oltre il loro perimetro. Federparchi ritiene inoltre che sia importante sviluppare politiche efficaci per il clima che tengano in considerazione la tutela dell’ambiente e, in parallelo, quella delle fasce deboli della popolazione.

FLASH

Le ultime

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.