Bracconaggio, blitz delle guardie Lipu Caserta: sequestrata una rete illegale di 400 metri
B

I più letti

Approvata la legge sull’agricoltura biologica in Senato: “Un passo verso l’agroecologia”

Legambiente: “Finalmente un passo determinante verso l’agroecologia in vista dell’approvazione definitiva. Si tratta di un importante traguardo raggiunto per...

Scoperte grandi orme fossili sulle Alpi Occidentali: “Lasciate in un tempo geologico che si credeva inospitale”

Uno studio appena pubblicato a firma di geologi e paleontologi delle Università di Torino, Roma Sapienza, Genova, Zurigo e...

Decreti Sementi-OGM, “sventato tentativo di aprire agli OGM”

Comunicato congiunto di Slow Food e di altre 25 associazioni “Esprimendo la nostra preoccupazione per una situazione governativa così difficile...

All’alba del 28 dicembre sono stati sequestrati centinaia di metri di reti illegali dalle Guardie Lipu Caserta. L’operazione condotta dal coordinatore di LIPU Caserta Maurizio Paolella e dai suoi uomini ha portato al sequestro di circa 400 metri di rete del tipo ‘ mist-net’ posizionate dai bracconieri in un’area incontaminata della Riserva Naturale Regionale, da sempre habitat d’elezione per la riproduzione di molte specie di età selvatica. Le pericolose trappole sono state segnalate da un contadino, queste pericolose trappole invisibili che si estendevano nella zona tra Villa Literno e Lago Patria sono state rimosse con l’aiuto degli operatori dell’Ente Parco. Catturati nelle maglie delle reti molti passiformi, tra cui un Migliarino inanellato a Budapest per arrivare in Italia ed incontrare la morte a causa del bracconaggio, ma per fortuna tanti altri Migliarini sono stati liberati.

Decine le specie di volatili liberati destinati altrimenti al mercato illegale, molti però hanno trovato la morte. L’Italia è al secondo posto dopo l’Egitto per il bracconaggio. “Con le poche risorse a disposizione – ha spiegato Giovanni Sabatino, presidente dell’Ente Riserve Regionali Foci del Volturno, Costa Licola, Lago di Falciano – monitoriamo costantemente le aree protette ed anche se il fenomeno è in costante crescita, la nostra attenzione resta alta. Un ringraziamento va alle Guardie Lipu per il loro operato che è sempre avanti per la difesa della natura e del nostro territorio”.

Le ultime

La moda mette gli animali in prima pagina: dedicate a loro 7 copertine di Vogue

A un anno di distanza dal numero record del gennaio 2020 (realizzato senza scattare fotografie di moda, allo scopo...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.