Capannone industriale al centro della baia di Taormina: Legambiente fa ricorso al Tar

I più letti

Vacanze, energia e casa: guida e vademecum per ottenere i bonus

(Adnkronos) Dai contributi a fondo perduto alle agevolazioni per casa e risparmio energetico. È online il vademecum per cittadini...

Gipeti, orsi, grifoni, capovaccai, foche monache: com’era la biodiversità 111 anni fa e come i parchi la stanno salvando

“24 maggio, dai nostri parchi uno straordinario contributo alla tutela della biodiversità, possiamo festeggiare nonostante le difficoltà...

Il terzo giorno dell’Orcolat

Udine, domenica 9 maggio 1976 - Oggi è il terzo giorno dell'"Orcolat", come qui chiamano il terribile terremoto che...

Legambiente Sicilia ha presentato ricorso al Tar per la sospensione dei lavori di un capannone industriale per la vendita e rimessaggio di barche proprio al centro della baia di Naxos Taormina, sulla spiaggia di fronte il Castello di Schisò, il magnifico monumento, sottoposto a vincolo storico-artistico nel 1988, recentemente acquisito al demanio dal Parco Archeologico di Naxos Taormina per divenire la sede del suo Museo Archeologico regionale e del polo culturale del comprensorio.

I lavori per la realizzazione del fabbricato sono stati autorizzati dalla Soprintendenza, malgrado si trovi a meno di 100 metri dall’ingresso del Parco Archeologico. Nei giorni scorsi la polizia municipale di Giardini Naxos ha bloccato il cantiere. In un documento, il Dipartimento regionali dei Beni culturali ha chiesto l’intervento della Soprintendenza, sia per il ricorso al Tar, sia per il mancato rispetto del limite dei 150 metri e perché è necessario, per l’esecuzione dei lavori, la presenza di un archeologo.

“Ma la ditta Pontile Walter – sottolinea Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia – ha continuato impunemente a lavorare, anche durante queste festività per terminare il prima possibile, nella più completa illegalità. Ennesima vergogna perpetrata ai danni di una delle baie più belle del mondo e che noi impediremo”.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Parco d’Abruzzo, fotografata mamma orsa con 4 cuccioli: non si era mai avvistata prima

Non credevano ai loro occhi i due Guardaparco che hanno scattato queste foto due giorni fa, durante lo svolgimento...

Unione africana, oggi il 57esimo anniversario: “Italia in prima linea contro la desertificazione”

Roma - «Il primo incontro istituzionale che volli al Ministero, appena insediato, fu con Ibrahim Thiaw, il segretario esecutivo dell'Onu per la lotta alla...

Assistenti civici, chi sono e cosa fanno

(Adnkronos) Quello sugli assistenti civici è stato un accordo "chiuso con i sindaci che ringrazio e anche alle regioni che hanno firmato l'intesa. Gli...

Fase 2, riapertura tra regioni a rischio?

(Adnkronos) Dopo la possibilità di spostarsi liberamente entro la propria regione senza autocertificazione, gli italiani aspettano di potersi muovere anche tra una regione e...

Pregliasco: “Rischi effetto spogliatoio in palestre e piscine”

(Adnkronos) "La riapertura di palestre e piscine è uno step ulteriore" della fase 2 dell'emergenza coronavirus in Italia. "Una scelta giusta, perché l'attività fisica...

Il video del bambino e dell’orso bruno: “Ecco come comportarsi quando incontriamo la fauna selvatica”

Sporminore, ai lembi del Parco Naturale dell’Adamello Brenta, sopra i 2mila metri di quota. Loris Calliari gira il video di suo...

Fase 2, 60mila assistenti civici per vigilare

(Adnkronos) "In settimana dalla Protezione civile lanceremo il bando per il reclutamento di 60.000 ‘assistenti civici’. Il bando è rivolto a inoccupati, a chi...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.