Rifiuti in mare, al via la petizione per permettere ai pescatori di pulire i fondali
R

La striscia disallineata

Pubble, al via la nuova video-rubrica: “Il volto del mondo è il risultato dei complotti della storia”

Pubble l'imbannabile, seguitissima vignettista di satira che si occupa di politica e società utilizzando i social network per comunicare...

Benessere degli animali. Questa “certificazione volontaria”inganna il consumatore e danneggia l’allevatore onesto

Due Ministri, Speranza e Patuanelli: una promessa tradita. Il Coordinamento unitario delle Associazioni animaliste, compresa Legambiente, Confconsumatori e Ciwf...

“Permettiamo ai pescatori di pulire il mare”, questa è la proposta avanzata, con una petizione, dalla fondazione cetacea. “Ormai da due anni stiamo lavorando insieme ai pescatori professionali per ripulire i fondali dai rifiuti con le reti a strascico – spiega la fondazione – con attività a Cesenatico, San Benedetto del Tronto, Senigallia e in maniera continuativa a Rimini grazie alla sensibilità e alla collaborazione del motopeschereccio Levriero II. Con il progetto europeo Clean Sea LIFE attività analoghe si sono svolte a Porto Torres e Manfredonia nel corso del 2018.

I fondali marini sono pieni di plastica e rifiuti portati dai corsi d’acqua – continua la fondazione – gettati dalle barche e dalle navi. I pescatori, sopratutto a strascico, pescano ogni giorno tonnellate di rifiuti ma sono costretti a ributtarli in mare per non doverne pagare lo smaltimento. Il Ministro Costa ha promesso a giugno 2018 che avrebbe cambiato le normative per permettere ai pescatori di pulire il mare ma ancora, a 9 mesi di distanza non è successo niente. Chiediamo al ministro Costa di dare seguito alla promessa fatta – conclude la fondazione – e, nel frattempo, di autorizzare i lavoratori del mare a riportare a riva i rifiuti con l’emanazione di ordinanze in tal senso alle Regioni, alle Autorità Portuali ed alle Capitanerie di Porto”.

Qui è possibile firmare la petizione in oggetto.

FLASH

Le ultime

La conservazione della natura è donna: eletta la nuova presidentessa IUCN

I  componenti dell'Assemblea dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN),  hanno eletto Razan Khalifa Al Mubarak nuova presidentessa...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.