Terra dei fuochi, Costa: “I roghi al mese scendono da oltre 24 a 17”
T

I più letti

Nuova Pac, il Parlamento Europeo approva ma “questo non è Green Deal”

Nel pomeriggio di ieri il Parlamento europeo ha approvato la proposta legislativa per la Politica agricola...

Clima, primo accordo tra i Ministri Ue: zero emissioni entro il 2050

Il Consiglio dei ministri dell'ambiente dell'Ue ha raggiunto venerdì un accordo parziale sulla legge per il...

Nuovo Dpcm: filiera alimentare attiva con 3 mln di lavoratori ma “comprate italiano”

Sono oltre tre milioni gli italiani che continuano a lavorare nella filiera alimentare, dalle campagne alle...

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, a tre mesi dalla firma del Piano d’Azione per la Terra dei Fuochi, annuncia nuovi dati e fa il punto della situazione:

“Sono a Caserta, e tra poco a Napoli, per fare il punto della situazione e monitorare le 23 azioni (e 59 sottoazioni) in campo. Perché queste azioni vanno monitorate, non basta firmare dei documenti e un accordo per quanto abbia coinvolto ben 7 ministri più il Presidente del Consiglio. I dati iniziano a essere positivi – aggiunge il Ministro – da 24,6 roghi al mese (Novembre, dicembre e gennaio 2017/2018 quindi l’anno scorso) a 17 (negli stessi mesi ma dopo la firma del Piano) e sono roghi di minore entità con tempi di spegnimento più brevi. Nel napoletano ben 10 arresti nel solo mese di gennaio. Più di tutto il 2018 messo insieme. È chiaro che è presto per un bilancio ma il trend è una diminuzione del numero e dell’entità dei roghi e un aumento delle attività di controllo e degli arresti.

È stato individuato inoltre il coordinatore della cabina regia del Patto d’azione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’ing. Fabrizio Curcio. È un lavoro importante – conclude Costa – ma non basta e non mi basta, voglio arrivare a roghi zero e la strada è quella giusta”.

Le ultime

Dopo le orche e la foca monaca, avvistate due balenottere dalla darsena di Portoferraio

Isola d'Elba, pomeriggio del 23 ottobre: due balenottere “danzano” lungo la Darsena Medicea di Portoferraio, dando...

Biodiversità d’Italia, il 52% della fauna in cattivo stato di conservazione

Il nostro territorio naturale è frammentato con popolazioni animali isolate, più simile a un puzzle smontato dove l’immagine nel suo insieme...

Nuovo Dpcm: filiera alimentare attiva con 3 mln di lavoratori ma “comprate italiano”

Sono oltre tre milioni gli italiani che continuano a lavorare nella filiera alimentare, dalle campagne alle industrie fino ai trasporti, ai...

Nuova Pac, il Parlamento Europeo approva ma “questo non è Green Deal”

Nel pomeriggio di ieri il Parlamento europeo ha approvato la proposta legislativa per la Politica agricola comune dell'Ue (PAC), in continuità...

Vaia due anni dopo: la Magnifica Comunità di Fiemme riparte dalla verifica della gestione forestale

Era il 29 ottobre 2018 quando la tempesta distrusse in Italia oltre 42 mila ettari di boschi, di questi quasi 20...

Buco dell’ozono: a ogni anno il proprio record

Come tutti gli anni, finito l’inverno australe il sole torna a splendere anche sui ghiacci antartici, e l’aria ghiacciata viene bombardata...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.