Elezioni europee, da Roma si alza un'”Onda Verde e Civica”
E

I più letti

Decreti Sementi-OGM, “sventato tentativo di aprire agli OGM”

Comunicato congiunto di Slow Food e di altre 25 associazioni “Esprimendo la nostra preoccupazione per una situazione governativa così difficile...

La moda mette gli animali in prima pagina: dedicate a loro 7 copertine di Vogue

A un anno di distanza dal numero record del gennaio 2020 (realizzato senza scattare fotografie di moda, allo scopo...

Approvata la legge sull’agricoltura biologica in Senato: “Un passo verso l’agroecologia”

Legambiente: “Finalmente un passo determinante verso l’agroecologia in vista dell’approvazione definitiva. Si tratta di un importante traguardo raggiunto per...

In previsione delle elezioni europee la Federazione dei Verdi, insieme a Italia in Comune e Green Italia, lanciano “Onda Verde e Civica”: la lista ecologista e civica.
“Visto l’interesse suscitato dall’appello ‘Non c’è un Pianeta B’ – che personalità del mondo della cultura, della scienza, dell’ambientalismo, dello spettacolo e della società civile hanno lanciato i giorni scorsi per chiedere che alle Europee di maggio “Si faccia crescere un’Onda Verde e Civica” – come Verdi, Italia in Comune, Grüne – Verdi – Vërc, Green Italia – abbiamo deciso di offrire un futuro all’Europa.

Il battesimo dell'”Onda Verde e Civica” si è svolto al Teatro Quirino a Roma e la Co-portavoce dei Verdi Italiani Elena Grandi, ha affermato: “Se siamo qui oggi è perché pensiamo che l’#ondaverdecivica debba partire da un’Europa che ci deve vedere più uniti, più forti e consapevoli. L’Europa ha delle criticità, delle debolezze che noi vogliamo e dobbiamo pensare di poter superare e possiamo farlo attraverso azioni coordinate e coordinabili. Quello che noi vogliamo fare è una vera e propria rivoluzione attraverso la conversione ecologica, che non vuol dire solo ambiente, vuol dire più lavoro di qualità, più diritti, più sicurezza. E’ un cambio di civiltà e di modello economico e sociale, ma soprattutto di coscienza”.

Alessio Pascucci e Federico Pizzarotti, coordinatore e Presidente di Italia in Comune, hanno aggiunto: “Il primo, importante passo di un cammino che punta a un’Europa unita e forte, civica ed ecologista. C’è una grande fetta di italiani che avverte il bisogno di sentirsi rappresentata da noi e dai valori che esprimiamo. Da domani puntiamo ad allargare la coalizione con tutte le forze che si riconoscono nel progetto e nei nostri ideali. Italia in Comune è già al lavoro per allargare il dialogo, a partire da dalle energie europeiste e progressiste.”

Monica Frassoni co-presidente dei Verdi Europei ha spiegato: “Siamo convinti che ci sia in Italia uno spazio per fare competizione elettorale vincente sulla base dell’Ecologia politica, della lotta ai cambiamenti climatici, del federalismo europeo, e del femminismo. E questo appello sostenuto da persone del mondo della cultura e della scienza, ma anche da studenti studenti è un segnale importante affinché questo possa avvenire.”.

Mentre Angelo Bonelli coordinatore dell’Esecutivo Nazionale dei Verdi italiani, in una riflessione più ampia sul momento storico che stiamo vivendo a livello globale, ha concluso: “L’Onda Verde sta avendo un grande successo in Europa, ma purtroppo si contrappone a qualcosa di più drammatico. Basti pensare a Bolsonaro che come prima cosa ha dichiarato la Foresta Amazzonica debba essere messa a reddito. Ma anche nel nostro Paese, chi fa politica ‘di pancia’ sta cercando di cancellare i diritti conquistati con decine di anni di battaglie.” “C’è una parola – prosegue –  che la politica ha dimenticato, ed è la parola futuro. Lavorare per il futuro delle generazioni che verrano: garantire la sicurezza alimentare, una modernizzazione ed innovazione del paese, attraverso il lavoro. Tutto questo puntando alla valorizzazione dell’eccellenza e alla meritocrazia. La nostra proposta è quella di costruire una forza ecologista e civica per portare avanti l’Onda Verde. Ma restiamo aperti a tutte quelle realtà politiche che condividono questa urgenza. Siamo nelle condizioni per poter fare la storia e la differenza per il nostro Paese.”

Le ultime

La moda mette gli animali in prima pagina: dedicate a loro 7 copertine di Vogue

A un anno di distanza dal numero record del gennaio 2020 (realizzato senza scattare fotografie di moda, allo scopo...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.