Gatti di casa, amici o nemici? Arriva l’app per scoprirlo
G

La striscia disallineata

Benessere degli animali. Questa “certificazione volontaria”inganna il consumatore e danneggia l’allevatore onesto

Due Ministri, Speranza e Patuanelli: una promessa tradita. Il Coordinamento unitario delle Associazioni animaliste, compresa Legambiente, Confconsumatori e Ciwf...

Pubble, al via la nuova video-rubrica: “Il volto del mondo è il risultato dei complotti della storia”

Pubble l'imbannabile, seguitissima vignettista di satira che si occupa di politica e società utilizzando i social network per comunicare...

È una delle domande che spesso si pone chi ha più di un gatto in casa e li vede interagire, magari azzuffandosi: “stanno giocando o stanno litigando?”. Per rispondere a questo comunissimo dubbio, chiarendo anche le principali dinamiche di relazione tra gatti coinquilini, Feliway ha creato un’apposita app: Friends or Not?. L’app Friends or Not? invita ad osservare criticamente il comportamento dei gatti di casa e aiuta ad individuare i segnali di conflitto, che possono essere diversi a seconda della personalità di ogni felino e a seconda delle possibili cause del conflitto. Quali sono i corretti segnali di saluto, valutare lo sguardo, la posizione della coda e delle orecchie, il modo di inseguirsi, giocare e nascondersi sono tra i comportamenti che – grazie alla nuova app – potranno essere meglio decodificati per capire se i gatti giocano o se sono avversari. In 16 rapidi e divertenti passaggi sotto forma di quiz sarà più facile comprendere la relazione tra i gatti di casa e, se serve, aiutarli a ritrovare la serenità.

In generale, quando i due gatti di casa interagiscono azzuffandosi il consiglio principale per capire se stanno litigando o giocando viene dalla Dott.ssa Sabrina Giussani, Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale: “Il gioco – spiega la Dottoressa – presuppone una situazione di piacere. Significa che i ruoli si scambiano (io inseguo te e tu me) e non ci si ‘arrabbia’. Quando i gatti giocano l’uno insegue l’altro e viceversa, poi entrambi fanno una pausa e magari ricominciano. Il tutto avviene senza vocalizzare. Le zuffe invece – aggiunge – sono caratterizzate da vocalizzi, un gatto insegue sempre l’altro e l’attività termina con un animale sdraiato a terra che soffia e l’altro in piedi che si ‘arrabbia’ e dà zampate”.

I gatti amano avere uno spazio tutto per sé, quindi per creare armonia ed evitare conflitti in una casa con più gatti è importante dare ad ogni gatto le sue risorse. Per ridurre la conflittualità fra gatti che vivono nella stessa casa bisogna prevedere diversi punti di accesso per le varie risorse: cassetta igienica (una per gatto +1), varie ciotole di cibo e acqua, sufficienti zone per arrampicarsi e zone di riposo per ogni gatto. Inoltre, per ridurre lo stress, è consigliabile evitare punizioni per i gatti e non intervenire, anche per evitare aggressioni al proprietario.

FLASH

Le ultime

La conservazione della natura è donna: eletta la nuova presidentessa IUCN

I  componenti dell'Assemblea dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN),  hanno eletto Razan Khalifa Al Mubarak nuova presidentessa...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.