Italia e Croazia unite per una pesca sostenibile nell’Adriatico: al via PRIZEFISH

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

I più letti

Un futuro sostenibile, innovativo e competitivo per la pesca nell’Adriatico. Con un kick-off meeting a Ravenna prenderà il via domani, PRIZEFISH, progetto italo-croato coordinato dal Centro interdipartimentale di ricerca in Scienze Ambientali (CIRSA) dell’Università di Bologna.

Finanziato dalla Commissione Europea con oltre 2,6 milioni di euro, PRIZEFISH progetterà processi di innovazione dell’intera filiera ittica, sviluppando ed implementando nuove tecniche per la pesca nell’Adriatico in grado di generare prodotti eco-certificati. Le imprese del settore ittico, i territori e le comunità rurali che fondano la loro economia sulla pesca potranno così contare su un valore aggiunto che permetterà di conquistare i consumatori più sensibili a prodotti ecologicamente sostenibili. Come in gran parte del Mediterraneo, anche le risorse ittiche dell’Adriatico sono minacciate da un eccessivo sfruttamento dovuto alla pesca intensiva. Le linee guida internazionali per fare fronte a questo problema sostengono la necessità di azioni innovative, basate su solidi analisi scientifiche, che possano permettere alle imprese ittiche di adottare metodi di pesca con un impatto ambientale ridotto. Da qui parte il progetto PRIZEFISH, che coinvolgerà associazioni di produttori e piccole e medie imprese ittiche di Italia e Croazia, offrendo soluzioni per aumentare la loro sostenibilità ambientale e allo stesso tempo la loro competitività sul mercato europeo ed internazionale. Nasceranno così prodotti della pesca eco-certificati e sostenibili sia dal punto di vista ambientale che in senso economico e sociale.

Coordinato dal Centro interdipartimentale di ricerca in Scienze Ambientali (CIRSA) dell’Università di Bologna, PRIZEFISH coinvolge sei partner croati e sette partner italiani tra enti di ricerca, amministrazioni regionali ed associazioni di produttori. Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’Asse Prioritario Blue Innovation del programma 2014-2020 Interreg CBC Italia-Croazia.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Birra artigianale e liquore aromatizzati ai fiori di canapa: lo studio dell’Università di Pisa

Sono il risultato di una ricerca dell’Università di Pisa realizzata con tre realtà del territorio; lo studio...

Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica

L'Oipa ha chiesto l'immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde Strage di pesci a Roma. Centinaia di...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.