10 litri d’acqua per un foglio A4: nel settore cartario riduzione dei consumi possibile fino al 40%
1

I più letti

Nuovo Dpcm: filiera alimentare attiva con 3 mln di lavoratori ma “comprate italiano”

Sono oltre tre milioni gli italiani che continuano a lavorare nella filiera alimentare, dalle campagne alle...

Dopo le orche e la foca monaca, avvistate due balenottere dalla darsena di Portoferraio

Isola d'Elba, pomeriggio del 23 ottobre: due balenottere “danzano” lungo la Darsena Medicea di Portoferraio, dando...

Biodiversità d’Italia, il 52% della fauna in cattivo stato di conservazione

Il nostro territorio naturale è frammentato con popolazioni animali isolate, più simile a un puzzle smontato...

Nella produzione della carta, l’acqua è la risorsa principale: basti pensare che per produrre un singolo foglio A4 ne sono necessari 10 litri. Questa necessità spesso però non è in linea con i principi di sostenibilità dell’economia circolare, anche se c’è chi – anche nel settore cartario – sta iniziando a fare la differenza. La Favini ha intrapreso un percorso di sviluppo sostenibile dimostrando un forte impegno a ridurre il proprio impatto ambientale: nel 2017, le maggiori performance sono state raggiunte a livello di efficientamento idrico e i risultati riscontrati sono sorprendenti. La riduzione dei consumi idrici, dovuta all’implementazione del sistema di ciclo chiuso dell’acqua, ha raggiunto il -39% rispetto al 2009 con un risparmio d’acqua totale pari a 666.900 m3.

In perfetta linea di continuità, il suo percorso di sviluppo sostenibile  riguarda anche gli aspetti energetici. Per questo, grazie ad un sistema di monitoraggio e analisi dei consumi energetici delle proprie attività è stata riscontrata una riduzione dei consumi del -16% nel 2017 rispetto al 2009. Inoltre, ha interamente compensato le emissioni di CO2 generate per la produzione delle linee ecologiche Shiro, Crush e Remake: nel 2017 le emissioni sono diminuite del -21% rispetto al 2009.

Si è trattato peraltro di un’attività di analisi e di valutazione delle performance di sostenibilità realizzata per l’azienda da LifeGate, al fine di realizzare un sistema di monitoraggio degli aspetti chiave di sostenibilità. I dati raccolti sono stati poi tradotti in indicatori ambientali per una comunicazione efficace.

“Siamo soddisfatti del percorso intrapreso – commenta Eugenio Eger, Amministratore Delegato di Favini – i risultati ottenuti sono un ottimo indicatore a dimostrazione del nostro impegno a favore di uno sviluppo sempre più sostenibile in un settore sensibile come quello cartario. Per noi, infatti, la sostenibilità è un valore che dev’essere declinato in ogni ambito produttivo e gestionale con la certezza che il rispetto di questi temi garantisca una crescita economica e ambientale.”

Le ultime

Dopo le orche e la foca monaca, avvistate due balenottere dalla darsena di Portoferraio

Isola d'Elba, pomeriggio del 23 ottobre: due balenottere “danzano” lungo la Darsena Medicea di Portoferraio, dando...

Biodiversità d’Italia, il 52% della fauna in cattivo stato di conservazione

Il nostro territorio naturale è frammentato con popolazioni animali isolate, più simile a un puzzle smontato dove l’immagine nel suo insieme...

Nuovo Dpcm: filiera alimentare attiva con 3 mln di lavoratori ma “comprate italiano”

Sono oltre tre milioni gli italiani che continuano a lavorare nella filiera alimentare, dalle campagne alle industrie fino ai trasporti, ai...

Nuova Pac, il Parlamento Europeo approva ma “questo non è Green Deal”

Nel pomeriggio di ieri il Parlamento europeo ha approvato la proposta legislativa per la Politica agricola comune dell'Ue (PAC), in continuità...

Vaia due anni dopo: la Magnifica Comunità di Fiemme riparte dalla verifica della gestione forestale

Era il 29 ottobre 2018 quando la tempesta distrusse in Italia oltre 42 mila ettari di boschi, di questi quasi 20...

Buco dell’ozono: a ogni anno il proprio record

Come tutti gli anni, finito l’inverno australe il sole torna a splendere anche sui ghiacci antartici, e l’aria ghiacciata viene bombardata...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.