Turismo sostenibile, firmata lettera d’intenti tra Italia e Cina: al via la collaborazione
T

I più letti

Il vino, il made in Italy e la nuova agricoltura: intervista al Sottosegretario Gianmarco Centinaio

Il registro nazionale dei paesaggi rurali storici conta attualmente 25 tra i più significativi luoghi d’Italia dove nei secoli...

Firmata oggi la Lettera d’intenti in materia di collaborazione fra la Repubblica italiana e la Repubblica Popolare Cinese sulla promozione del turismo sostenibile tra il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Sen. Gian Marco Centinaio e il Ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica Popolare Cinese, S.E. Luo Shugang.

“Oggi – afferma Centinaio – abbiamo iniziato a lavorare in vista del 2020 che sarà un anno importante perché segna i cinquant’anni dell’inizio delle relazioni diplomatiche fra l’Italia e la Cina. Vogliamo festeggiare questo anniversario importante lanciando l’anno dei rapporti turistici e culturali fra l’Italia e la Cina. Inizieremo a lavorare in questa direzione. Ci siamo confrontati su quelle che sono le esigenze dei turisti cinesi quando vengono in Italia, la necessità di fornire anche dei servizi più “à la carte” per i turisti che scelgono l’Italia, e poi il rapporto fra forze dell’ordine italiane e quelle cinesi, rafforzando la presenza di polizia cinese nei nostri siti turistici. Abbiamo confermato – conclude – la volontà di proseguire con queste operazioni, attraverso la firma di questo documento ufficiale importante dopo anni sul turismo fra i due Paesi”.

Le ultime

Il vino, il made in Italy e la nuova agricoltura: intervista al Sottosegretario Gianmarco Centinaio

Il registro nazionale dei paesaggi rurali storici conta attualmente 25 tra i più significativi luoghi d’Italia dove nei secoli...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.