Terra dei fuochi, ancora discariche abusive: sequestrata un’area di 3mila metri quadri
T

I più letti

Vongole, OK UE alla riduzione della taglia minima pescabile

Arriva il via libera dell’europarlamento alla riduzione della taglia minima delle vongole pescabili in Italia. "Questo...

Klimahouse 2021, formazione e innovazione saranno a portata di click

Rivolgendosi sia ai professionisti del settore che ai privati, con il consueto impegno ambientale proiettato al futuro,...

Sicilia, un fondo confiscato alla mafia ospita la prima Comunità del Cambiamento

È a Partinico, trenta chilometri a sud-ovest di Palermo, la prima Comunità del cambiamento di...

I Carabinieri del Noe di Caserta nell’ambito delle operazioni mirate alla repressione dei reati ambientali nella Terra dei Fuochi hanno posto sotto sequestro un’altra vasta area di circa 3.000 metri quadri a Frignano (CE) nell’agro aversano, il valore complessivo dei sequestri ammonta a circa 100.000 euro.

“Il numero crescente di operazioni e i risultati ottenuti nella Terra dei Fuochi ci conforta e rappresenta un simbolo concreto della rinnovata presenza e dell’attenzione dello Stato verso questo territorio”. È il commento del ministro dell’Ambiente Sergio Costa all’operazione effettuata dai Carabinieri del Noe a Frignano. “Sono risultati che ci danno speranza e ci sostengono nell’impegno – ha continuato il ministro – anche in considerazione del dato positivo che arriva dalle prefetture che riscontra una diminuzione del numero di incendi a ridosso delle province di Napoli e Caserta. Ce la stiamo mettendo tutta – ha concluso il ministro Costa- per rafforzare gli strumenti da mettere in campo, più uomini, più risorse e un organizzazione più efficiente”.

Durante le ricerche sul sito sono stati individuati circa 4.000 metri cubi di rifiuti speciali costituti da detriti da demolizione edili, terre e rocce da scavo, rifiuti solidi urbani, materiale plastico e ferroso, pezzature di cemento ed asfalto, pneumatici fuori uso, cemento contenente amianto, imballaggi contenenti residui di vernici, il tutto abbandonato direttamente sulterreno senza l’utilizzo di adeguate protezioni per le matrici ambientali. All’interno dell’area, alcuni cumuli di rifiuti erano anche ricoperti da vegetazione spontanea, indice del fatto che la condotta illecita era in corso da tempo. Pertanto 7 persone riconducibili alla proprietà dell’area sono state denunciate all’autorità giudiziaria per smaltimento illecito di rifiuti e per realizzazione e gestione illecita di discarica non autorizzata.

Le ultime

Pesticidi nelle acque, i Medici per l’Ambiente chiedono i dati il prima possibile

L’Associazione Medici per l’Ambiente-ISDE Italia ha ufficialmente, e da diverso tempo, chiesto all’ Ispra- Istituto superiore per...

Neanderthal, studi in corso sull’Uomo di Altamura

La ricerca scientifica punta nuovamente i riflettori sull’Uomo di Altamura, il più completo scheletro di Neanderthal mai scoperto e uno fra...

“Agriturismi a KO a causa dei comuni blindati”

La decisione di blindare gli italiani nel proprio comune nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno mette ko le strutture...

“Aria di San Daniele”, l’aperitivo che supporta i ristoratori italiani

Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele lancia un nuovo progetto solidale a sostegno del comparto Horeca. Nasce così Aria di San Daniele @Home, l’iniziativa...

Bombe nucleari USA: per l’80% degli italiani devono essere ritirate

Il verdetto degli italiani sulle armi atomiche è inequivocabile: ritirare le bombe atomiche americane dal territorio italiano e impiegare i soldi...

Vongole, OK UE alla riduzione della taglia minima pescabile

Arriva il via libera dell’europarlamento alla riduzione della taglia minima delle vongole pescabili in Italia. "Questo provvedimento salva la flotta nazionale...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.