Al via la Settimana Nazionale dell’Escursionismo, protagonista il Sentiero Italia
A

I più letti

Il biometano protagonista di Unfakenews, la campagna contro le bufale ambientali

Il biometano è al centro dello sviluppo dell’economia circolare. Una parte dell’opinione pubblica, tuttavia, è contraria agli impianti, in...

BacktoWork, nasce la piattaforma che consente di investire sulla pellicola alimentare ecocompatibile

Venerdì 22 gennaio è iniziata la #rivoluzionegreen di Beeopak Srl, la startup nata a Torino nel 2019, produttrice dell’involucro...

Clima, gli USA mandano John Kerry a colloquio con l’UE

A seguito dell'insediamento del Presidente Biden, l'UE sta già collaborando con la nuova amministrazione statunitense per affrontare la crisi...

Il Meeting nazionale dei sentieri e il convegno “Il Sentiero Italia come spina dorsale del catasto nazionale dei Sentieri” hanno aperto la prima giornata di oggi 8 giugno.
La 21a edizione della Settimana Nazionale dell’Escursionismo del Club Alpino Italiano ha aperto i lavori oggi presso il teatro Maggiore di Verbania. Proseguirà fino al 16 giugno in un’edizione ricca di appuntamenti. A cominciare da quelli di oggi, iniziati alle ore 10, come “Il Meeting nazionale sui sentieri” e “Il Sentiero Italia come spina dorsale del Catasto Nazionale dei Sentieri”.
E’ complesso il lavoro per riuscire a organizzare e a gestire una rete estesa di percorsi e sentieri. Ma la pianificazione, la segnaletica, la sua manutenzione e infine la promozione sono le linee guida per portarlo a compimento. E grazie al lavoro svolto dalla Sosec, Struttura Operativa Sentieri e Cartografia, e dai soci CAI di tutte le sezioni d’italia. «La conoscenza del territorio è un punto cardine per la strutturazione e mappatura della rete sentieristica», spiega il Vice presidente generale del CAI Antonio Montani.
«Stiamo continuando ad armonizzare i tracciati e i percorsi dell’infrastruttura Sentiero Italia CAI. Tutte le tappe devono essere omogenee per lunghezza e livello di difficoltà. E’ prezioso il lavoro svolto finora con le sezioni», aggiunge Alessandro Geri, referente generale per il progetto di ripristino del Sentiero Italia CAI.
“Il fatto che la Settimana nazionale dell’Escursionismo si svolga quest’anno nella cosiddetta area wilderness più grande di Europa, vuol dire che la cultura della frequentazione intelligente della montagna – portata avanti dal CAI – si sposa perfettamente con quella del Parco”, spiega Torti.
«Non dobbiamo banalizzare la montagna: non va considerata come un museo e non va aggredita. La Settimana nazionale dell’Escursionismo è un’esperienza culturale che darà vitalità al Parco della Val Grande», conclude il Presidente generale Torti.
“L’escursionismo è l’attività prevalente dei nostri soci – aggiunge infine Daniela Formica, Presidente del Gruppo CAI Piemonte. “Un’attività che permette di acquisire un bagaglio culturale dell’ambiente e consente una pratica consapevole anche dell’alpinismo”.

Le ultime

Misurare la CO2 in classe per prevenire il contagio: al via in 12 scuole pugliesi il progetto pilota di SIMA

Parte dalla Regione Puglia il progetto pilota “Misuriamo la CO2 a scuola” della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA)....

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.