Il “green trend” del giardinaggio in crescita: in Italia vale quasi 3 miliardi

I più letti

Prosegue il trend di crescita del mercato del giardinaggio in Italia: + 100 milioni di euro in due anni (2017-2019). Il dato è diffuso da Myplant, il salone internazionale del verde in programma a FieraMilano-Rho dal 26 al 28 febbraio 2020. 
Ha raggiunto la quota di 2,863 miliardi di euro di controvalore il mercato delle vendite del gardening italiano nel 2019. “È il livello più alto registrato da anni. In base alle nostre proiezioni il trend si prospetta positivo almeno sino al 2022” fanno sapere gli organizzatori di Myplant, il più grande appuntamento fieristico italiano dedicato ai professionisti del verde. “Il giardinaggio si configura sempre più, in Italia come nel resto del mondo, come un fenomeno urbano, sostenuto da nuove tecnologie, reti di vendita sempre più capillari e digitali e a un sentito comune che si richiama al benessere, alla sostenibilità e alla gratificazione personale”. 
In base ai dati raccolti da Myplant, prosegue la crescita delle vendite di prodotti vegetali biologici, legati alla diffusione sia di tematiche ambientali sia alle micro-produzioni agroalimentari domestiche – in aumento l’offerta di piantine aromatiche e da frutto, accompagnate da nutrienti bio – incentivate a loro volta dall’incremento delle vendite di kitchen-garden e da sistemi tecnologici smart e a controllo da remoto. 
Dai tosaerba robotizzati agli impianti di irrigazione automatizzati, agli utensili elettrici per il giardinaggio, spazio a tutto ciò che concilia minore sforzo fisico e impegno temporale. Oltre a costituire un concreto aiuto per una popolazione in costante invecchiamento. 
Il giardinaggio, pur essendo un mercato piuttosto maturo in Italia come nel resto dell’Europa occidentale, sta vivendo una primavera proprio in ambito urbano (analogamente a quanto si registra dall’altro capo del mondo, in USA, Cina e Giappone in primis, e senza dimenticare che tra un decennio il 70% della popolazione italiana vivrà nei centri urbani), in cui molte nuove realizzazioni edilizie contemplano quote di giardini condivisi e ampie balconate, e dove molte municipalità incentivano la realizzazione non solo del verde verticale, ma anche dei tetti verdi. 
Un green trend che alimenta anche nuove economie: gli immobili dotati di balconate e verde perimetrale fanno registrate un incremento di richiesta e valore che oscilla tra il 18 e il 30%. 
Il richiamo del verde al verde, insomma, è contagioso, in un mercato che sta via via modificando i concetti di agricoltura urbana e hobby garden. Benessere, salute, sostenibilità, richiamo ambientalista, riparo dallo stress cittadino sembrano essere le leve su cui si poggia la crescita di questo mercato, cui corrono in aiuto utensili sempre più ergonomici e piccole attrezzature con batterie di nuova generazione. 

PIANTE E FIORI DI MODA 
Piccole giungle domestiche crescono: soprattutto nelle case dei millennial, definiti altrimenti ‘generazione indoor’ (per le molte ore passate in spazi chiusi) o ‘generazione green’ (dal forte richiamo ecologico). Come ha scritto il New York Times, il 31% (25% secondo il National Gardening Survey 2019) degli acquisti delle piante da interno (letteralmente ‘piante d’arredo’) negli USA è stato fatto dai giovani. Un mercato che ha registrato vendite di verde vivo per oltre 50 miliardi di dollari. E i risultati concreti non mancano: oltre a offrire benefici psicologici, le piante sono un eccellente esempio di depurazione dell’aria negli ambienti chiusi, poiché assorbono, metabolizzano e rendono inerti molte sostanze inquinanti, dalle microparticelle a elementi chimici nocivi presenti nelle apparecchiature da ufficio e nei prodotti per la casa. 

IL CALENDARIO DEGLI ACQUISTI 2020
Secondo le indicazioni fornite dal Flower Council of Holland, le piante più ricercate nel 2020 saranno: gennaio: zamioculcas, febbraio: palma areca, marzo: orchidea bambù, aprile: campanula, maggio: spatifillo, giugno: calla, luglio: celosia, agosto: cactus, settembre: sterlizia, ottobre: croton, novembre: sansevieria, dicembre: yucca. Mentre i fiori più richiesti nel 2020: gennaio: rosa, febbraio: crisantemo, marzo: tulipano, aprile: gerbera, maggio: giglio degli Incas, giugno: lilium, luglio: girasole, gladiolo, bocca di leone, agosto: dalia, settembre: ortensia, ottobre: lisianthus, novembre: orchidea, dicembre: amaryllis. 


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Birra artigianale e liquore aromatizzati ai fiori di canapa: lo studio dell’Università di Pisa

Sono il risultato di una ricerca dell’Università di Pisa realizzata con tre realtà del territorio; lo studio...

Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica

L'Oipa ha chiesto l'immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde Strage di pesci a Roma. Centinaia di...

Acque in calo per il Lago di Pilato, a rischio il suo piccolo crostaceo endemico: “Non avvicinatevi alle sponde”

Un’analisi dell’ISPRA mette in evidenza gli effetti negativi del sisma sulla permeabilità dello specchio d’acqua simbolo dei Sibillini. Il Parco: attenzione alle uova del...

Riapre il Museo delle Scienze di Trento e punta su giardino, orti e terrazzi outdoor

Il Museo delle Scienze progettato da Renzo Piano e le sue sedi territoriali sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori in occasione...

Specie aliene, sta sparendo la biodiversità delle acque interne: al via il progetto per salvare la trota mediterranea

Pesca illegale, inquinamento, cambiamenti climatici, alterazioni dell’habitat, introduzione di specie aliene, è la dura vita dei pesci delle acque interne italiane. Arriva...

Strategia Nazionale Forestale, arrivate al Mipaaf 286 proposte di emendamenti

E’ terminata ieri la consultazione pubblica indetta dal Mipaaf per raccogliere proposte di miglioramento della bozza di Strategia nazionale forestale, documento...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.