Cambiamenti climatici: a 600 metri di profondità il primo laboratorio sottomarino della Liguria

I più letti

Mobilità sostenibile, bando europeo per le start up innovative con Enea e Politecnico: c’è tempo fino al 31 maggio

Fino al 31 maggio prossimo le start-up innovative impegnate nel settore della mobilità urbana possono partecipare al bando europeo...

Vacanze, energia e casa: guida e vademecum per ottenere i bonus

(Adnkronos) Dai contributi a fondo perduto alle agevolazioni per casa e risparmio energetico. È online il vademecum per cittadini...

Ecoturismo nei boschi: otto località italiane lontane dagli affollamenti

Sono boschi per i quali è stato verificato e certificata la presenza di decine di specie...

Laboratorio sottomarino LiguriaUn laboratorio sottomarino nel Mar Ligure Orientale, a 600 metri di profondità e 6,5 miglia nautiche (12 km circa) al largo delle Cinque Terre, per studiare gli effetti dei cambiamenti climatici, mitigare i rischi naturali e proteggere gli ecosistemi marini dall’acidificazione delle acque e dalla pesca a strascico. Si tratta del primo laboratorio di profondità realizzato in Liguria, grazie al progetto “Levante Canyon Mooring”, finanziato dalla Regione Liguria e messo in mare dal Distretto Ligure delle Tecnologie Marine con il supporto della Nave Oceanografica Dallaporta e la collaborazione di ENEA, CNR, INGV e Istituto Idrografico della Marina Militare (IIM).

Installato in corrispondenza del Santuario dei cetacei “Pelagos” e di un canyon sottomarino, questo speciale laboratorio costituisce un punto di osservazione esclusivo, fino ad oggi assente nel Mar Ligure Orientale, per il monitoraggio geofisico e oceanografico dei fondali e della colonna d’acqua e per la rilevazione di parametri quali salinità, temperatura, torbidità e velocità della corrente. Le forti correnti di fondo e il conseguente apporto di sedimenti e sostanze organiche creano infatti un ambiente favorevole allo sviluppo di ecosistemi di pregio, come confermato anche dallo studio ENEA e IIM che ha evidenziato la presenza di coralli bianchi vivi alla profondità di circa 570 metri di notevole interesse scientifico e ambientale, anche perché messi a rischio dalla pesca a strascico.


Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Le ultime

Parco d’Abruzzo, fotografata mamma orsa con 4 cuccioli: non si era mai avvistata prima

Non credevano ai loro occhi i due Guardaparco che hanno scattato queste foto due giorni fa, durante lo svolgimento...

Unione africana, oggi il 57esimo anniversario: “Italia in prima linea contro la desertificazione”

Roma - «Il primo incontro istituzionale che volli al Ministero, appena insediato, fu con Ibrahim Thiaw, il segretario esecutivo dell'Onu per la lotta alla...

Assistenti civici, chi sono e cosa fanno

(Adnkronos) Quello sugli assistenti civici è stato un accordo "chiuso con i sindaci che ringrazio e anche alle regioni che hanno firmato l'intesa. Gli...

Fase 2, riapertura tra regioni a rischio?

(Adnkronos) Dopo la possibilità di spostarsi liberamente entro la propria regione senza autocertificazione, gli italiani aspettano di potersi muovere anche tra una regione e...

Pregliasco: “Rischi effetto spogliatoio in palestre e piscine”

(Adnkronos) "La riapertura di palestre e piscine è uno step ulteriore" della fase 2 dell'emergenza coronavirus in Italia. "Una scelta giusta, perché l'attività fisica...

Il video del bambino e dell’orso bruno: “Ecco come comportarsi quando incontriamo la fauna selvatica”

Sporminore, ai lembi del Parco Naturale dell’Adamello Brenta, sopra i 2mila metri di quota. Loris Calliari gira il video di suo...

Fase 2, 60mila assistenti civici per vigilare

(Adnkronos) "In settimana dalla Protezione civile lanceremo il bando per il reclutamento di 60.000 ‘assistenti civici’. Il bando è rivolto a inoccupati, a chi...

Forse ti può interessare anche

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario.

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.