Clima, parte da Milano la corsa dell’Italia alla Cop27 di Glasgow
C

I più letti

Clima, primo accordo tra i Ministri Ue: zero emissioni entro il 2050

Il Consiglio dei ministri dell'ambiente dell'Ue ha raggiunto venerdì un accordo parziale sulla legge per il...

Biodiversità d’Italia, il 52% della fauna in cattivo stato di conservazione

Il nostro territorio naturale è frammentato con popolazioni animali isolate, più simile a un puzzle smontato...

Vaia due anni dopo: la Magnifica Comunità di Fiemme riparte dalla verifica della gestione forestale

Era il 29 ottobre 2018 quando la tempesta distrusse in Italia oltre 42 mila ettari di...

Costa: “Da oggi entriamo nella fase operativa della Youth for the Cop”

“Oggi ho incontrato il sindaco di Milano Giuseppe Sala e siamo entrati nella fase operativa per la pre-Cop27 e Youth for the Cop, due eventi che si terranno a Milano a fine settembre”: così il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa apre la strada agli eventi che scandiranno il percorso verso la Cop27 di Glasgow, che si terrà dall’8 al 20 novembre di quest’anno con il fine di trovare una strategia globale per combattere i cambiamenti climatici.
“L’apporto dei giovani di tutto il mondo sarà dunque fondamentale e la città di Milano non sarà cornice, ma protagonista con la sua forza, la sua capacità di coinvolgimento, la sua modernità e il suo ruolo di player su alcuni temi chiave: aumentare l’ambizione, implementare l’educazione ambientale, l’informazione diffusa, la fruibilità delle scienze”. Milano coinvolgerà tutti gli stakeholders e le principali città del mondo grazie anche alla vicepresidenza di C40, la rete mondiale di città virtuose per il clima.
“C’è tanto da fare e abbiamo una visione comune: quello di Milano sarà un appuntamento fondante di un percorso che ha la grande ambizione di contrastare efficacemente i cambiamenti climatici – ha spiegato Costa -. Stiamo lavorando a grandi temi che connoteranno i lavori italiani: la rigenerazione urbana, il coinvolgimento della moda, per il suo ruolo fondamentale che vede Milano come hub riconosciuto nel mondo. E poi, ancora, il ruolo degli imprenditori, delle Università e della ricerca, del volontariato, degli industriali”.
“Sarà dunque – ha concluso il Ministro – un’occasione significativa per mobilitare tutti i player possibili nell’azione climatica, riprendendo lo spirito dell’Accordo di Parigi ”.

Le ultime

Dopo le orche e la foca monaca, avvistate due balenottere dalla darsena di Portoferraio

Isola d'Elba, pomeriggio del 23 ottobre: due balenottere “danzano” lungo la Darsena Medicea di Portoferraio, dando...

Biodiversità d’Italia, il 52% della fauna in cattivo stato di conservazione

Il nostro territorio naturale è frammentato con popolazioni animali isolate, più simile a un puzzle smontato dove l’immagine nel suo insieme...

Nuovo Dpcm: filiera alimentare attiva con 3 mln di lavoratori ma “comprate italiano”

Sono oltre tre milioni gli italiani che continuano a lavorare nella filiera alimentare, dalle campagne alle industrie fino ai trasporti, ai...

Nuova Pac, il Parlamento Europeo approva ma “questo non è Green Deal”

Nel pomeriggio di ieri il Parlamento europeo ha approvato la proposta legislativa per la Politica agricola comune dell'Ue (PAC), in continuità...

Vaia due anni dopo: la Magnifica Comunità di Fiemme riparte dalla verifica della gestione forestale

Era il 29 ottobre 2018 quando la tempesta distrusse in Italia oltre 42 mila ettari di boschi, di questi quasi 20...

Buco dell’ozono: a ogni anno il proprio record

Come tutti gli anni, finito l’inverno australe il sole torna a splendere anche sui ghiacci antartici, e l’aria ghiacciata viene bombardata...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.