Clima, parte da Milano la corsa dell’Italia alla Cop27 di Glasgow
C

La striscia

Green pass, tutti in casa! Draghi nemico dei suoi datori di lavoro

Dal nostro direttore Arrigo D'Armiento Roma, 23 luglio 2021 - Insomma, Draghi ci vuol chiudere in casa senza nominare il...

Consumo di suolo e fotovoltaico, i conti non tornano

Per l’eccessivo consumo del suolo nel 2030 l’Italia dovrà affrontare un costo di 100 miliardi, quasi la metà del...

Assalto alla biodiversità ed al verde del Centro Italia

Intere zone paesaggistiche, agricole e forestali minacciate da richieste ed investimenti anche spregiudicati. Aggravante pericolo terremoto. Roma - Civita di...

I più letti

Grano canadese avariato in porto: Ravenna nega lo scarico alla nave Sumatra

Per la consolazione degli agricoltori, in questa ultima settimana si sono registrati forti rialzi nel listino prezzi del grano...

Luna-parchi, tragedia ecologica

Ospitiamo il commento di Guido Ceccolini, direttore del CERM Centro Rapaci Minacciati di Grosseto, in merito all'imminente inaugurazione del...

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Costa: “Da oggi entriamo nella fase operativa della Youth for the Cop”

“Oggi ho incontrato il sindaco di Milano Giuseppe Sala e siamo entrati nella fase operativa per la pre-Cop27 e Youth for the Cop, due eventi che si terranno a Milano a fine settembre”: così il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa apre la strada agli eventi che scandiranno il percorso verso la Cop27 di Glasgow, che si terrà dall’8 al 20 novembre di quest’anno con il fine di trovare una strategia globale per combattere i cambiamenti climatici.
“L’apporto dei giovani di tutto il mondo sarà dunque fondamentale e la città di Milano non sarà cornice, ma protagonista con la sua forza, la sua capacità di coinvolgimento, la sua modernità e il suo ruolo di player su alcuni temi chiave: aumentare l’ambizione, implementare l’educazione ambientale, l’informazione diffusa, la fruibilità delle scienze”. Milano coinvolgerà tutti gli stakeholders e le principali città del mondo grazie anche alla vicepresidenza di C40, la rete mondiale di città virtuose per il clima.
“C’è tanto da fare e abbiamo una visione comune: quello di Milano sarà un appuntamento fondante di un percorso che ha la grande ambizione di contrastare efficacemente i cambiamenti climatici – ha spiegato Costa -. Stiamo lavorando a grandi temi che connoteranno i lavori italiani: la rigenerazione urbana, il coinvolgimento della moda, per il suo ruolo fondamentale che vede Milano come hub riconosciuto nel mondo. E poi, ancora, il ruolo degli imprenditori, delle Università e della ricerca, del volontariato, degli industriali”.
“Sarà dunque – ha concluso il Ministro – un’occasione significativa per mobilitare tutti i player possibili nell’azione climatica, riprendendo lo spirito dell’Accordo di Parigi ”.

FLASH

Le ultime

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.