Milano, in primavera sarà conclusa l’autostrada per le api: 3.5 chilometri di via fiorita in città

I più letti

Elena Livia Pennacchioni
Vedo il mondo da 1 metro e 60, l'altezza al garrese del mio Attila. Sono l'addetta stampa della biodiversità, romana di nascita e veronese d'adozione, ma con il cuore ha in Umbria. Scrivo di animali, piante e qualche volta di come l'uomo riesce a salvarli!

Il Parco Nord di Milano si è reso protagonista di un’iniziativa che ha l’obiettivo di realizzare la strada fiorita più lunga d’Italia ad uso e consumo degli insetti impollinatori per eccellenza: le api, strette nella morsa dell’avanzare delle aree urbane a scapito degli habitat naturali e dell’utilizzo sempre più massiccio di sostanze tossiche. I lavori per quella che a primavera 2020 dovrà diventare una vera e propria “autostrada per le api” sono iniziati a dicembre e contano su una piattaforma di crowdfunding che chiama a raccolta cittadini e aziende.
L’autostrada per le api sarà lunga 3,5 km, attraverserà il Parco Nord di Milano da nord/est a sud/ovest e creerà un vivace tragitto fatto di colori, profumi, con un milione di fiori da impollinare e 3000 nuove piante erbacee perenni: il tutto grazie alla depavimentazione di uno spartitraffico d’asfalto in via Suzzani.
Ma non è la prima pietra che il Parco Nord posa in favore della biodiversità. Come stanno facendo anche altre metropoli europee, l’ente ha già iniziato da qualche anno a realizzare aree ricche di fiori per attirarle, nutrirle, e favorire il loro incessante lavoro: ora l’obiettivo della strada fiorita è riconnettere le aiuole già realizzate e collegare i due apiari condivisi di circa 15 arnie, condotti da una cinquantina di cittadini volontari, realizzati uno all’Orto Comune Niguarda e l’altro alla Cascina Centro Parco.

Le ultime

Scuola, SIMA: “Il vero nodo non sono i banchi ma la qualità dell’aria in aula”

Appello di SIMA al Comitato Tecnico Scientifico per una scuola Covid-free “La discussione sui...

Attracca in Europa carico di 100mila ton di soia: un tempo erano 40mila ettari di foresta

Sbarca ad Amsterdam il più grande carico di soia mai attraccato nell'Ue: proviene da una superficie che prima di essere sottoposta ad...

Al via dal 1° agosto il primo master italiano in “Medicina Ambientale”

Grazie alla partnership tra la Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) e l'Università degli Studi Niccolò Cusano partirà...

Catturato il lupo di Alimini, ora le analisi genetiche: verrà trasferito nel Centro di Monte Adone

Operazione in notturna condotta dai tecnici Parco Majella in continuo contatto con ISPRA, alta probabilità che avesse il collareCatturato il lupo che da diverse...

Nate due leoncine asiatiche in pericolo di estinzione al Bioparco di Roma

Alla presenza della Sindaca di Roma, Virginia Raggi, e del Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Francesco Petretti, sono stati presentati...

Orsa Gaia, Costa ricorre al TAR: “Abbattimento misura sproporzionata”

"La convivenza tra predatori e uomini è possibile", è convinto il Ministro."Abbiamo formalizzato ieri sera la richiesta all’Avvocatura Distrettuale dello Stato di proporre...

Forse ti può interessare anche