#GliAbbraccichePuoiDare, al via la campagna contro l’abbandono degli animali
#

I più letti

Riforma dello sport, obblighi e multe imposti all’escursionismo invernale: CAI e guide ambientali scrivono al Ministro

Per praticare le attività escursionistiche in ambienti innevati, anche mediante le racchette da neve, sarà obbligatorio munirsi di “sistemi...

Ricerca UniPg: dalla carne di coniglio una soluzione innovativa per i sistemi agroalimentari del Mediterraneo

Si chiama Omega Rabbit, è basato sulla carne di coniglio, e potrebbe diventare un alimento capace di rappresentare una soluzione...

Alessandra Prampolini è la nuova direttrice generale WWF: un vertice in rosa insieme a Donatella Bianchi

Il WWF Italia ha un nuovo direttore generale. La scelta del Consiglio Nazionale, che ha ringraziato il direttore generale...

Enpa lancia la campagna #GliAbbraccichePuoiDare, per condividere in questo momento complicato l’amore per i nostri animali e dire basta agli abbandoni

Sono molti i messaggi pubblicati sui social per la campagna #GliAbbracciChePuoiDare, lanciata dall’Ente Nazionale Protezione Animali per condividere, in questo momento così complicato, un messaggio semplice: gli animali sono una risorsa immensa, curiamoli, coccoliamoli, abbracciamoli e soprattutto proteggiamoli dall’ignoranza dei tanti, troppi, che scelgono di abbandonarli. E ricordiamo ancora una volta che insieme a loro non abbiamo nulla da temere: l’unica cosa che possono trasmetterci è l’amore!

Tanti i personaggi che hanno scelto di condividere insieme a Enpa un momento di affetto e intimità con il proprio quattro zampe. Martin Castrogiovanni, Francesca Cavallin, Gigi D’Alessio, Samantha De Grenet, Costanza Rizzacasa d’Orsogna, Angela Melillo, Noemi, Lucia Ocone, Daniela Poggi, Benedetta Porcaroli, Andrea Roncato, Tullio Solenghi, Federico Tocci, Massimo Wertmuller e la Presidente Nazionale dell’Enpa Carla Rocchi, hanno già postato foto e video sui propri canali social per dare questa testimonianza.

Un italiano su due ha un animale in casa e oggi come non mai sta riscoprendo l’incredibile valore di questa relazione basata su amore, lealtà, complicità. Io ti abbraccio perché al mondo non hai nessun altro. Io ti abbraccio perché il canile ti ha già tolto più di quanto ogni essere vivente potrebbe sopportare. Io ti abbraccio perché abbracciandoti ritrovo la mia umanità. Io ti abbraccio perché credo che questa terra sarebbe un mondo migliore se ci fosse un po’ più di “te”e un po’ meno di”me”. La rete si sta riempiendo di messaggi come questi, pieni di speranza per combattere la paura e le fake news che oggi più che mai rappresentano un serio pericolo per i nostri amici a quattro zampe. La campagna #GliAbbracciChePuoiDare dell’Enpa è l’occasione per mandare a tutti un messaggio forte e chiaro: gli animali sono una risorsa incredibile, proteggiamoli dall’ignoranza dei tanti, troppi, che scelgono di abbandonarli e non smettiamo mai di “abbracciarli”. Con loro ritroviamo la nostra umanità.

“L’Enpa da sempre è impegnata in prima linea per la tutela degli animali”, ha dichiarato la Presidente Nazionale di Enpa, Carla Rocchi. “Oggi più che mai, nonostante le difficoltà del momento, i nostri volontari e i nostri operatori operatori lavorano sul territorio, intervenendo nelle situazioni più complesse. Ognuno può fare la sua parte. Abbracciamoli, coccoliamoli, condividiamo con loro tutta la nostra voglia di spensieratezza, loro ci sono sempre, e non abbiamo nulla da temere. E quando tutto questo periodo sarà finito non smettiamo di farlo, anzi corriamo ad adottarne un altro, promuoviamo l’adozione!”.

Le ultime

Era lì da 700 anni, poi è arrivata la fibra ottica: storia della distruzione di un’antica strada all’Elba

I  Rimercojo (o Rimercoi), nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e nel Comune di Marciana, oggi parte del sentiero 180,...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.