Primavera, tempo di insetti impollinatori: “Aiutiamoli piantando fiori sui balconi”
P

La striscia

Indagine Altroconsumo, veicoli condivisi la tendenza in spostamenti urbani

(Adnkronos) - Sebbene l’Italia resti uno dei Paesi con un tasso di motorizzazione tra i più alti d’Europa...

Spazio, Nasa alla riscossa con Starliner

(Adnkronos) - La NASA è pronta per il test della capsula spaziale Starliner. Lo hanno annunciato alcuni funzionari...

Più fiori per la salvaguardia delle api e dell’ambiente

(Adnkronos) - Difendere l'ambiente e tutelare la biodiversità attraverso l'ecologia integrale. In occasione della Giornata mondiale delle api...

Contro il cancro anche la fibra ottica

(Adnkronos) - Usare la fibra ottica per lottare contro il cancro. E’ l’idea dietro il dispositivo sviluppato dal...

Harry e Megan, anniversario con telecamere

(Adnkronos) - Harry e Megan festeggiano oggi il loro quarto anniversario di matrimonio. Secondo le tradizioni Usa, dopo...

Piantare fiori nei nostri vasi e nei nostri giardini, non solo renderà più allegri e colorati i luoghi nei quali viviamo ma aiuterà il ciclo vitale degli insetti impollinatori.
“Sappiamo tutti, infatti – fa sapere il Parco dei Castelli Romani – che la diminuzione dell’impollinazione da insetti a livello globale è ormai un dato di fatto che crea gravi ripercussioni sia agli ecosistemi sia all’agricoltura che ne subisce ogni anno gli ingenti danni economici. E allora – consiglia il Parco – con qualche accorgimento possiamo dare una mano ai nostri impollinatori scegliendo piante ornamentali o aromatiche, piante facili da seminare e far crescere che tra l’altro regalano fioriture molto belle e che sono utili a rifornire gli insetti di polline e nettare durante tutto l’arco dell’anno”. Tra le specie particolarmente appetibili per le api e le farfalle troviamo il rosmarino, la salvia, la borragine, l’erba cipollina, il basilico, la lavanda, ma anche fiori primaverili come i tulipani o i variopinti crisantemi autunnali.
La diminuzione dell’impollinazione da insetti a livello globale è ormai purtroppo un dato di fatto che crea gravi ripercussioni sia agli ecosistemi sia all’agricoltura che ne subisce ogni anno gli ingenti danni economici. È necessario agire in fretta per impedire che il fenomeno peggiori. Non utilizzare pesticidi, conservare gli habitat e contrastare l’immissione di specie esotiche invasive, sono tra le azioni da portare avanti, ma ognuno di noi può dare il proprio contributo. Chiunque abbia un balcone o un giardino, può piantare fiori che attirino insetti impollinatori come le api e le farfalle.

FLASH

Le ultime

Massimo Mariotti riconfermato presidente di Serit

L’assemblea dei soci ha nominato il 6 maggio il nuovo consiglio di amministrazione di Serit, società che gestisce il...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.