Primavera, tempo di insetti impollinatori: “Aiutiamoli piantando fiori sui balconi”
P

La striscia

Green pass, tutti in casa! Draghi nemico dei suoi datori di lavoro

Dal nostro direttore Arrigo D'Armiento Roma, 23 luglio 2021 - Insomma, Draghi ci vuol chiudere in casa senza nominare il...

Consumo di suolo e fotovoltaico, i conti non tornano

Per l’eccessivo consumo del suolo nel 2030 l’Italia dovrà affrontare un costo di 100 miliardi, quasi la metà del...

Assalto alla biodiversità ed al verde del Centro Italia

Intere zone paesaggistiche, agricole e forestali minacciate da richieste ed investimenti anche spregiudicati. Aggravante pericolo terremoto. Roma - Civita di...

I più letti

Luna-parchi, tragedia ecologica

Ospitiamo il commento di Guido Ceccolini, direttore del CERM Centro Rapaci Minacciati di Grosseto, in merito all'imminente inaugurazione del...

Grano canadese avariato in porto: Ravenna nega lo scarico alla nave Sumatra

Per la consolazione degli agricoltori, in questa ultima settimana si sono registrati forti rialzi nel listino prezzi del grano...

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Piantare fiori nei nostri vasi e nei nostri giardini, non solo renderà più allegri e colorati i luoghi nei quali viviamo ma aiuterà il ciclo vitale degli insetti impollinatori.
“Sappiamo tutti, infatti – fa sapere il Parco dei Castelli Romani – che la diminuzione dell’impollinazione da insetti a livello globale è ormai un dato di fatto che crea gravi ripercussioni sia agli ecosistemi sia all’agricoltura che ne subisce ogni anno gli ingenti danni economici. E allora – consiglia il Parco – con qualche accorgimento possiamo dare una mano ai nostri impollinatori scegliendo piante ornamentali o aromatiche, piante facili da seminare e far crescere che tra l’altro regalano fioriture molto belle e che sono utili a rifornire gli insetti di polline e nettare durante tutto l’arco dell’anno”. Tra le specie particolarmente appetibili per le api e le farfalle troviamo il rosmarino, la salvia, la borragine, l’erba cipollina, il basilico, la lavanda, ma anche fiori primaverili come i tulipani o i variopinti crisantemi autunnali.
La diminuzione dell’impollinazione da insetti a livello globale è ormai purtroppo un dato di fatto che crea gravi ripercussioni sia agli ecosistemi sia all’agricoltura che ne subisce ogni anno gli ingenti danni economici. È necessario agire in fretta per impedire che il fenomeno peggiori. Non utilizzare pesticidi, conservare gli habitat e contrastare l’immissione di specie esotiche invasive, sono tra le azioni da portare avanti, ma ognuno di noi può dare il proprio contributo. Chiunque abbia un balcone o un giardino, può piantare fiori che attirino insetti impollinatori come le api e le farfalle.

FLASH

Le ultime

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.