Morìa di pesci nel Tevere tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio, chiesto l’intervento per salute pubblica
M

La striscia

L’Oipa ha chiesto l’immediato intervento dela istituzioni per accertare le cause e mettere in sicurezza acque e sponde

Strage di pesci a Roma. Centinaia di pesci morti galleggiano sul Tevere nel tratto tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio. L’allarme è arrivato da una guardia zoofila dell’Oipa di Roma che li ha fotografati e subito avvisato una pattuglia della polizia locale.
Oggi è partita la denuncia dell’associazione, che ha inviato la segnalazione urgente all’Arpa Lazio, a Roma Capitale, al sindaco Virginia Raggi, al Comando della Polizia municipale e all’Asl Roma 1 chiedendo che siano attivati immediatamente i controlli al fine di stabilire le cause della moria anche a tutela della salute pubblica.
«Già in passato abbiamo assistito a episodi di questo tipo, e chiediamo anche stavolta che sia fatta luce su questo grave episodio che colpisce la biodiversità della capitale», commenta Rita Corboli, delegata romana dell’Oipa Italia. «Oggi sulla pista ciclabile che corre lungo il Tevere le persone erano attonite: centinaia di pesci di diverse specie sono morte per cause che chiediamo siano immediatamente accertate con adeguati campionamenti delle acque e analisi approfondite ».

FLASH

Le ultime

Sicilia, scontro frontale tra Miccichè e Assessore Falcone

(Adnkronos) - La divisione in Fi finisce quasi in rissa alla festa tricolore, volano stracci tra i due forzisti. ---politicawebinfo@adnkronos.com...

Forse ti può interessare anche