Pesticidi nelle acque, i Medici per l’Ambiente chiedono i dati il prima possibile
P

I più letti

L’Associazione Medici per l’Ambiente-ISDE Italia ha ufficialmente, e da diverso tempo, chiesto all’ Ispra- Istituto superiore per la prevenzione e la ricerca ambientale– la pubblicazione del Rapporto nazionale pesticidi nelle acque aggiornato al 2020.

IL RAPPORTO NAZIONALE ISPRA – L’ISPRA realizza infatti, ogni due anni, il rapporto nazionale relativo alla presenza di pesticidi nelle acque, al fine di fornire regolarmente e in tempi utili le informazioni sulla qualità della risorsa idrica in relazione ai rischi determinati dalla presenza di queste sostanze.

IL RAPPORTO È IL RISULTATO DI UNA COMPLESSA ATTIVITÀ CHE COINVOLGE LE REGIONI – e le Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente, che effettuano le indagini sul territorio e trasmettono i dati all’ISPRA, che a sua volta svolge un compito di indirizzo tecnico-scientifico e valutazione delle informazioni.

L’ULTIMO RAPPORTO PUBBLICATO RISALE AL 2018 – L’Associazione Medici per l’Ambiente-ISDE Italia è da molto tempo in attesa della pubblicazione del Rapporto aggiornato. Il rapporto, infatti, è una fonte preziosa di informazioni e di dati, vista l’attinenza con tutte le tematiche che da tempo sono oggetto prioritario delle attività di una Associazione come ISDE che si occupa di Salute e Ambiente.

È FONDAMENTALE – monitorare lo stato di inquinamento delle nostre acque, le pratiche agricole, la salubrità della risorsa acqua e degli alimenti perché tutto ciò è strettamente   connesso alla salute umana. Per queste ragioni, ISDE Italia chiede che il rapporto aggiornato sia reso pubblico quanto prima.

Le ultime

Energie rinnovabili: Italia sempre più green ma occhio alle emissioni

In Italia le fonti rinnovabili contribuiscono al fabbisogno energetico interno per circa il 18% del totale, mentre il 40%...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.