Emergenza Covid, il Mibact avvia il tavolo permanente per i professionisti della cultura
E

I più letti

Agroalimentare, Patuanelli dice no al Nutriscore: “Etichettatura fuorviante”

“Il nuovo protagonismo dell’Italia in Europa è importante per difendere il Made in Italy agroalimentare dall’attacco di lobby e...

Giornata Mondiale Orso polare, una specie sempre più a rischio a causa della crisi climatica

Se il riscaldamento globale continuasse con il trend attuale, nel 2035 il mare Artico potrebbe essere privo di ghiacci...

Cambiamenti climatici, al via la nuova strategia UE per costruire un futuro resiliente

La Commissione europea ha adottato oggi una nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici che definisce il cammino...

Nasce il tavolo permanente per i lavoratori dei musei, degli archivi e delle biblioteche, un nuovo spazio istituzionale per un costante ascolto delle esigenze dei professionisti di uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia”. Così il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, che ha firmato il decreto ministeriale che istituisce il tavolo permanente per la tutela dei lavoratori degli istituti e luoghi della cultura a seguito dell’emergenza Coronavirus. “In vista delle misure di rilancio – ha aggiunto Franceschini – si rafforza così il dialogo e il confronto già intrapreso dal Ministero per la definizione degli interventi di ristoro.” 

IL TAVOLO È PRESIEDUTO DAL DIRETTORE GENERALE MUSEI ED È COMPOSTO DALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI E DI SETTORE – Vi  partecipano anche il Direttore generale Archivi, il Direttore generale Biblioteche e diritto autore e i rappresentanti delle istituzioni culturali in base ai temi trattati.  Compito principale del tavolo sarà quello di esaminare le problematiche connesse all’emergenza da COVID-19 nel settore di competenza per valutare l’adozione di opportune iniziative relative di contrasto e contenimento dei danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza sanitaria. 

Le ultime

“Ci salvi chi può”: anche squali, pinguini, coralli e pesci dicono no al riscaldamento globale

RISCALDAMENTO GLOBALE? CI SALVI CHI PUÒ! Squali, pinguini e coralli per dire stop ai cambiamenti climatici. All'interno dell’acquario più...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.