Arrivano i biodistretti, un nuovo strumento per lo sviluppo rurale e ambientale
A

I più letti

Una “green belt” contro il consumo di suolo e la critica alla transizione ecologica globalista: la ricetta verde di Fratelli d’Italia

La visione ecologica di Fratelli d'Italia nell'intervista a Nicola Procaccini: dalla "cinta verde urbana" che regola il consumo di...

Nuovo Dpcm Pasqua, Salvini: “Parlare oggi di chiusura a Pasqua irrispettoso”

(Adnkronos) Nuovo Dpcm in arrivo e chiusure in prospettiva di una Pasqua in casa. "Mi rifiuto di pensare ad...

Etichetta energetica per elettrodomestici, da oggi si cambia

L’Unione Europea introduce a partire da oggi, 1° marzo 2021, in tutti i Paesi membri, la nuova e migliorata etichetta...

Cresce sempre più il numero di distretti biologici nel nostro Paese: una vera e propria forma di aggregazione fatta di agricoltori, cittadini, associazioni, pubbliche amministrazioni che promuovono e vivono il territorio rurale in ottica sostenibile. Una concreta possibilità per valorizzare il territorio, favorire l’economia locale e raggiungere gli obiettivi climatici e ambientali.

In Italia, oggi, se ne contano 40. Un numero in costante aumento grazie alle possibilità offerte dagli interventi legislativi già presenti e attesi. Tra questi, l’inserimento di un articolo dedicato allo sviluppo dei biodistretti nel disegno di legge sull’agricoltura biologica, approvato in Senato che dà un riconoscimento formale agli attori coinvolti nei distretti biologici italiani. Una presa di coscienza, da parte del mondo politico, riguardo la necessità di considerare, nelle proprie scelte future, questo nuovo modo di concepire lo sviluppo rurale.

Se ne parlerà giovedì 11 febbraio alle ore 18:00 – in diretta streaming sulla pagina ufficiale di FederBio – nel webinar “Il ruolo del biologico nella futura politica agricola europea, le opportunità dei biodistretti”, finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020.


Ospiti dell’incontro, introdotto dal presidente di A.Ve.Pro.BiEnrico Maria Casarotto, sono Eleonora Evi, membro della commissione Ambiente del Parlamento Europeo, e Susanna Cenni, vicepresidente commissione Agricoltura della Camera, che porranno l’accento sulle opportunità offerte dal Green Deal in Europa e su cosa attualmente si sta discutendo in Parlamento. A dare un quadro chiaro sulle nuove normative in materia di agricoltura biologica sarà Maria Grazia Mammuccini, presidente nazionale FederBio. Un focus sui programmi regionali del Veneto in materia agricola verrà fatto da Franco Contarin, direttore della Autorità di Gestione del Programma di Sviluppo Rurale Regione Veneto.

Scarica il programma del talk

Le ultime

“Italia promontorio d’Europa nel Mediterrano” ma il mare è il grande assente dal Recovery Plan: l’intervista a Rosalba Giugni

E’ di oggi la notizia dell’istituzione di un Comitato Interministeriale per la transizione ecologica (CITE) alla presidenza del Consiglio...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.