Lipu, “aggiungere “ambiente e biodiversità al nome del Ministero della Transizione Ecologica”
L

I più letti

Non più dal campo ma dal laboratorio: sostituzione in corso per la dieta mediterranea

Non basta che la Dieta Mediterranea sia iscritta dall’UNESCO nel Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Non basta nemmeno che sia...

Agricoltura biologica, avanguardista e tecnologica: “Ma è assente dal PNRR”

Sicuramente il movimento del biologico è sempre stato innovativo, addirittura avanguardistico. Proprio perché la tecnica colturale del biologico ha...

“E’ un momento cruciale per la biodiversità italiana e mondiale e siamo certi che il Ministro Roberto Cingolani saprà agire al meglio, dandole la centralità che merita, a cominciare dalla correzione del Recovery Plan e dal nome del Ministero: si conservi la parola Ambiente e si aggiungano Biodiversità e Transizione ecologica”. Lo dichiara il presidente della Lipu-BirdLife Italia, Aldo Verner, subito dopo il giuramento del nuovo Governo guidato da Mario Draghi. 

“E’ fondamentale che la questione ambientale sia affrontata integralmente, con al centro lo snodo del capitale naturale e del suo buon uso. La nuova Strategia europea per la biodiversità ha tracciato il quadro delle azioni che gli Stati membri devono compiere subito: non solo questione energetica e climatica ma una grande opera di restauro degli habitat naturali, la piena gestione della rete Natura 2000, la tutela delle specie, il mare, la progettazione con la natura e non contro natura. “Questo deve dunque essere il cuore dell’azione del Ministero dell’Ambiente del prossimo futuro e perciò è fondamentale correggere subito il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, dal quale la biodiversità è del tutto assente. Transizione ecologica significa mettere la natura al centro, produrre politiche a base di natura. E’ l’unico modo per garantirci un futuro di qualità. “Al Ministro Cingolani, sicuri che saprà agire per il meglio, va l’augurio e la piena disponibilità della Lipu e la richiesta di essere il Ministro del MABTE: il Ministero dell’Ambiente, della Biodiversità e della Transizione ecologica”.

Le ultime

Non più dal campo ma dal laboratorio: sostituzione in corso per la dieta mediterranea

Non basta che la Dieta Mediterranea sia iscritta dall’UNESCO nel Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Non basta nemmeno che sia...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.