SIMA e Italiaambiente debuttano in TV: al via “LIFE – Ambiente, Salute e Società”, il programma televisivo sulla transizione ecologica
S

La striscia

Green pass, tutti in casa! Draghi nemico dei suoi datori di lavoro

Dal nostro direttore Arrigo D'Armiento Roma, 23 luglio 2021 - Insomma, Draghi ci vuol chiudere in casa senza nominare il...

Consumo di suolo e fotovoltaico, i conti non tornano

Per l’eccessivo consumo del suolo nel 2030 l’Italia dovrà affrontare un costo di 100 miliardi, quasi la metà del...

Assalto alla biodiversità ed al verde del Centro Italia

Intere zone paesaggistiche, agricole e forestali minacciate da richieste ed investimenti anche spregiudicati. Aggravante pericolo terremoto. Roma - Civita di...

I più letti

Grano canadese avariato in porto: Ravenna nega lo scarico alla nave Sumatra

Per la consolazione degli agricoltori, in questa ultima settimana si sono registrati forti rialzi nel listino prezzi del grano...

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Luna-parchi, tragedia ecologica

Ospitiamo il commento di Guido Ceccolini, direttore del CERM Centro Rapaci Minacciati di Grosseto, in merito all'imminente inaugurazione del...

Con i temi della transizione ecologica a fare da leitmotiv, debutta questa sera, alle ore 22.30, “LIFE – Ambiente, Salute, Società”, il format televisivo d’attualità prodotto da SIMA, che ne cura anche la consulenza scientifica, e ospitato da Cusano Italia TV sul canale 264 del digitale terrestre, in onda in tutta Italia. LIFE è un programma girato in esterna che conduce il pubblico in viaggio tra i luoghi più belli d’Italia, alla scoperta delle cornici migliori che indagano gli argomenti della sostenibilità. Condotto da Elena Livia Pennacchioni, direttore editoriale di Italiaambiente, e co-autrice con Alessandro Miani, Presidente SIMA, ogni puntata della durata di 50 minuti ospita personalità politiche, imprenditori d’innovazione, esperti e scienziati in grado di far luce sulle grandi sfide della nostra quotidianità, per offrire al pubblico una fotografia completa dei cambiamenti sociali, economici e sanitari che stiamo vivendo nell’ottica di una vera transizione ecologica. Venezia e la sua candidatura a Capitale Mondiale della Sostenibiltà fanno da sfondo alla puntata del debutto dedicata al mondo della scuola: il milleseicentesimo compleanno della Serenissima diventa l’occasione per indagare il modo in cui i giovani possano prepararsi al futuro attingendo anche dai capolavori di tecnologia, innovazione e bellezza del passato. Ospiti della puntata sono l’Assessore Regionale all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari opportunità del Veneto Elena Donazzan, il Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione Onorevole Rossano Sasso, oltre al direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia professor Riccardo Caldura e Riccardo Bon con il suo team della Fondazione Musei Civici di Venezia.

LIFE – Ambiente, Salute, Società andrà in onda per l’intera stagione 2021 ogni martedì alle 22.30 su Cusano Italia TV (264 ddt) per 22 puntate e nella sua programmazione affronterà, tra gli altri, il tema della mobilità sostenibile, dell’agricoltura, dell’acqua potabile e della tutela degli ecosistemi. Ogni puntata potrà essere rivista sul canale YouTube della rete, su quello del programma e in singole pillole su Italiaambiente.it. “L’obiettivo di LIFE – spiega Alessandro Miani, Presidente SIMA e autore della trasmissione – è quello di dare voce all’Italia migliore, aziende che innovano in ottica sostenibile, rispettose dell’ambiente, investendo in ricerca scientifica, politici che hanno realmente a cuore i temi dell’ambiente e della salute per fare del nostro Paese un esempio nel mondo, scienziati e accademici impegnati quotidianamente a trovare soluzioni in grado di mitigare gli effetti dei determinanti ambientali e sociali della salute. Se ricerca scientifica, creatività e innovazione restano chiusi nei cassetti degli addetti ai lavori, difficilmente potremo sperare in un senso diffuso di appartenenza a un mondo che cambia e può cambiare in meglio nella consapevolezza collettiva. Sono orgoglioso infine di aver dato come SIMA avvio anche a questo progetto, prima volta in Italia che una società scientifica produce e realizza un format tv. SIMA ha in programma anche altre iniziative editoriali di prossimo lancio, perché, oltre a partecipare attivamente al dibattito sul mainstream, sentiamo urgente la necessità di mettere a disposizione anche i nostri strumenti di informazione per essere guida superpartes e indipendente della grande sfida della transizione ecologica italiana“. 

SCUOLA, LE DICHIARAZIONI DEL SOTTOSEGRETARIO ALL’ISTRUZIONE ROSSANO SASSO – L’Onorevole Rossano Sasso, Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione, chiarisce il tema della “scuola sicura” e lancia un appello all’Istituto Superiore di Sanità. Queste le dichiarazioni nel suo intervento durante la prima puntata di LIFE (al minuto 30’): “Abbiamo dato la possibilità ai dirigenti scolastici di investire parte dei 150 milioni di euro che abbiamo inserito nel ‘Decreto Sostegni’ recentemente approvato per poter prevedere – oltre agli ordinari dispositivi di sicurezza come gel e mascherine FFP2 che sono sicuramente più efficaci rispetto a quelle chirurgiche tradizionali – anche la possibilità di installare impianti di depurazione, sanificatori e ventilatori meccanici. Abbiamo già predisposto delle linee guida dando alle scuole la totale autonomia e la possibilità di scegliere. L’idea di ‘scuola sicura’ passa per la riduzione del numero di alunni per classe in caso di necessità, la possibilità di vaccinare al 100% tutto il personale scolastico e aumentare il tracciamento con i tamponi salivari. A questo proposito, rinnovo il mio appello all’Istituto Superiore di Sanità affinché questo strumento, poco invasivo ma valido ed efficace, già utilizzato in varie nazioni europee come la vicina Austria, che addirittura si avvale della consulenza di aziende italiane, la Francia e la Germania”. 

FLASH

Le ultime

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.